La Svezia cede al ricatto iraniano: Johan Floderus in cambio di un criminale di guerra

Insieme a Johan Floderus l'Iran ha rilasciato anche Saeed Azizi, con doppia cittadinanza svedese-iraniana. In cambio Stoccolma ha rilasciato il criminale di guerra iraniano Hamid Noury membro delle "commissioni della morte"
16 Giugno 2024
Il cittadino svedese Johan Floderus condannato all'ergastolo per spionaggio a favore di Israele
Il cittadino svedese e diplomatico UE, Johan Floderus, condannato all'ergastolo per spionaggio a favore di Israele

Sabato Iran e Svezia hanno fatto uno scambio di prigionieri in quello che il Primo Ministro svedese ha definito un importante risultato frutto di lunghi negoziati.

L’Iran ha rilasciato il diplomatico dell’UE e cittadino svedese Johan Floderus, che era stato arrestato nell’aprile 2022 a Teheran, nonché lo svedese con doppia cittadinanza Saeed Azizi.

“È con piacere che posso annunciare che Johan Floderus e Saeed Azizi sono ora su un aereo che li riporta in Svezia e presto si riuniranno alle loro famiglie”, ha dichiarato il primo ministro Ulf Kristersson sui social media.

In cambio, la Svezia ha rilasciato Hamid Noury, un alto funzionario iraniano condannato all’ergastolo da un tribunale svedese per crimini di guerra commessi nel 1988 in Iran. Lo scambio è stato coordinato con l’aiuto dell’Oman, secondo una dichiarazione pubblicata dall’agenzia di stampa statale omanita.

“L’Iran ha usato entrambi come pedine in un cinico gioco di negoziati con lo scopo di far rilasciare il cittadino iraniano Hamid Noury dalla prigione in Svezia. È stato condannato per gravi crimini commessi in Iran negli anni ’80”, ha dichiarato Kristersson.

“Come Primo Ministro ho una responsabilità speciale per la sicurezza dei cittadini svedesi. Il governo ha quindi lavorato intensamente sulla questione, insieme ai servizi di sicurezza svedesi che hanno negoziato con l’Iran”.

Noury, 63 anni, è stato arrestato in un aeroporto di Stoccolma nel 2019 e successivamente condannato all’ergastolo per crimini di guerra per l’esecuzione di massa e la tortura di prigionieri politici nella prigione di Gohardasht a Karaj, in Iran, nel 1988. Ha negato le accuse.

Nel 2022 Floderus è stato arrestato in Iran con l’accusa di spionaggio per Israele e “corruzione sulla terra”, un reato che prevede la pena di morte.

Nel 2022, il Tribunale distrettuale di Stoccolma ha condannato Nouri all’ergastolo per il suo ruolo nelle esecuzioni.

È stato identificato come assistente del vice procuratore presso la prigione di Gohardasht, fuori dalla città iraniana di Karaj. Le esecuzioni di massa del 1988 avvennero alla fine della lunga guerra dell’Iran con l’Iraq.

Dopo che l’allora Guida suprema iraniana Ruhollah Khomeini aveva accettato un cessate il fuoco mediato dalle Nazioni Unite, i membri del gruppo di opposizione iraniano Mujahedeen-e-Khalq, pesantemente armati da Saddam Hussein, fecero irruzione attraverso il confine iraniano con un attacco a sorpresa.

Alla fine l’Iran respinse l’assalto, ma l’attacco pose le basi per i processi farsa di prigionieri politici, militanti e altri che sarebbero diventati noti come “commissioni della morte”.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
fronte nord israele hezbollah
Previous Story

L’escalation tra Israele ed Hezbollah preoccupa gli Stati Uniti

portavoce idf avvisa hezbollah
Next Story

Hezbollah sta portando il Libano sull’orlo di una guerra devastante

Latest from Report e analisi

Go toTop