Middle East

Palestina: scomparso un mare di soldi

La Palestina è il maggior beneficiario di finanziamenti internazionali per lo sviluppo, almeno per quanto riguarda la somma procapite. Nell’ultimo anno sono stati erogati ai palestinesi 11,7 miliardi di dollari (varie fonti tra cui UE, ECHO, WB, ONU, UNRWA ecc. ecc.). Solo il Pakistan ha avuto di più (la Repubblica Democratica del Congo segue di poco), ma la differenza procapite tra Palestina e Pakistan è abissale (3.760.000 abitanti della Palestina contro 176.745.364 del Pakistan e 67.757.577 della RD Congo).

Per fare un esempio comprensibile i palestinesi hanno ricevuto dalla comunità internazionale la somma procapite di 3.100 dollari contro i 174 dollari procapite dei congolesi e addirittura 74 dollari dei pakistani.

Bene, secondo un rapporto ONU che i burocrati del Palazzo di Vetro si guardano bene dal diffondere, nei territori palestinesi sono stati spesi per lo sviluppo solo 1,3 miliardi, cioè solo 345 dollari procapite. Dove sono i rimanenti 10,4 miliardi di dollari?

Cerchiamo di capire dov’è finito questo mare di soldi. Una parte non trascurabile se la sono bevuta alcune ONG che avevano presentato dei progetti, poi finanziati ma mai implementati (il sistema di ONG che gira intorno alla questione palestinese è impressionante e quasi mai limpido). Un’altra parte considerevole è andata nel pagamento dei dipendenti delle tante organizzazioni che ruotano attorno alla questione palestinese (ONG, ONU, UNRWA, la vecchia OLP e la nuova ANP, ma anche Hamas). Tanti soldi sono stati destinati al finanziamento dei media vicini alla causa palestinese (e non necessariamente i media sono palestinesi). Poi ci sono le rappresentanze diplomatiche palestinesi all’estero (ANP e Hamas). Un’altra parte considerevole si pensa sia stata destinata all’acquisto di armi. E poi? Beh, poi ci sono i conti esteri di Abu Mazen, della sua famiglia e di tutta la nomenclatura palestinese (Fatah e Hamas, senza distinzioni). Di molti soldi si sono proprio perse le tracce, ma i conti sono impietosi. Il fatto certo è che i conti palestinesi sono fumosi, poco chiari e senza nessuno che li controlli.

Quello che rimane francamente incomprensibile è che questi numeri ce li hanno tutti a partire dai maggiori donatori  (Unione Europea, Stati Uniti, World Bank e Giappone) fino ai più piccoli, ma nessuno dice niente o chiede conto di questo incredibile squilibrio tra denaro erogato per lo sviluppo e denaro effettivamente speso.

Si continua imperterriti a dare la colpa del sottosviluppo palestinese a Israele, alle colonie, ai blocchi e al muro di sicurezza quando invece appare chiaro che le colpe stanno da tutt’altra parte.

Sul perché di tutto questo ci sarebbe da aprire una seria discussione, ma ogni volta che si parla di Palestina e di palestinesi il mondo sembra avere la mortadella sugli occhi. Dietro agli “aiuti umanitari” ai palestinesi c’è un vero sistema di truffa globale che non può più essere taciuto.

Noemi Cabitza

Tags

Related Articles

7 Comments

  1. e quegli str….i di pacifinti continuano a dare la colpa a israele della miseria in cui vivono i palestinesi. Con qui soldi ci si salvava la Grecia e Cipro

  2. il fatto che ci siano affari sporchi e ruberie dei soldi destinati ai palestinesi non può essere un alibi per nascondere l’ occupazione strisciante dei loro territori da parte di Israele

    1. Forse no ma può far capire perché ai palestinesi non interessa affatto risolvere la questione

  3. Noemi, dove hai trovato queste fonti?! Lo sapete che esiste l’embargo a Gaza dal 2007? Sapete cos’è l’embargo? Andate a cercarlo se non conoscete il significato. Sapete che l’ONU ha smesso di distribuire cibo nella striscia di Gaza? Che non possono pescare altrimenti vengono uccisi dai palestinesi; i turchi che aiutano i palestinesi vengono uccisi. I popoli che vivono fuori da Gaza vengono uccisi. Bambini di 8/10 anni arrestati mentre andavano a scuola perché palestinesi. Tutto ciò che entra ed esce dalla PALESTINA passa sotto il controllo degli israeliani!! Soldi compresi. Lo sapete che USA, GB, Svizzera e chissà quali altri paesi vendono armi agli israeliani ? Lo sapete che gli assalti ai villaggi sono impari? Che gli israeliani hanno carro armati ed armi mentre i palestinesi hanno sassi e pietre e copertoni delle ruote? Lo sapete che gli israeliani hanno preso possesso di TUTTI i pozzi di acqua, terreni agricoli, pozzi petroliferi, controllo della costa ed altro? Che hanno proposto ai palestinesi (anche ai milioni che vivono rifugiati nei paesi confinanti) di lasciarli vivere in pace ma nel 20% delle terre e senza nessuna fonte per vivere? Tutti terreni non agricoli, nessun pozzo di petrolio, e nessun sbocco al mare? Come possono accettare una cosa del genere quando è stata USA e GB a dare agli ebrei la Palestina dicendo che non vi era alcuna popolazione, mentre ci vivevano i palestinesi da anni.. Ringraziate il cielo che non abbiamo deciso di dare l’Italia. Perché a questo punto sareste esattamente alla stessa situazione!! Lo sapete che chi esce ed entra a Gaza passa da tunnel poco sicuri costruiti per mesi? Dove per passare devi pagare cifre allucinanti? Sapete che la disoccupazione a Gaza è alle stelle? E sapete che non ci sono abbastanza cure mediche? Lo sapete che nonostante la decisione di cessate il fuoco Israele continua a bombardare Gaza?
    Magari si magari no.. Io ho le fonti di tutto ciò che vi ho scritto.. Noemi per cortesia mi diresti dove hai trovato questi dati? Poi parli di truffa.. Lo sapevate che Rockfeller ai tempi della seconda guerra mondiale era -un USA – il ministro degli affari Esteri e volete sapere cos’ha fatto? Ha sovvenzionato Hitler per la costruzione di Auschwiz .. Perché erano necessari degli esperimenti chimici in ambito farmaceutico sulle persone?! E la stessa USA oggi sostiene la guerra di Israele? Non è per caso che le grandi multinazionali, lobby e coorporation, in collaborazione con gli stati più ricchi cercano di guadagnarci a scapito di ambiente e vite umane? E tu mi parli che la Palestina truffa!

  4. Serena, dove le prendi tu queste cazzate. Noemi le fonti le ha citate e nemmeno gli stessi palestinesi osano contraddire i numeri. Per quanto riguarda Gaza, poverini, organizzate qualche altra flotilla per portare aiuti a quei fetenti di Hamas che faranno anche morire di fame i poveracci ma loro vivono in ville faraoniche e i costosissimi missili iraniani non se li fanno mancare.
    Cara Serena, hai scritto una marea di cazzate. Qual è la tua fonte, infopalla?

    1. In realtà di solito non pubblichiamo certi commenti strapieni di menzogne e cavolate, ma quello di Serena meritava la pubblicazione, se non altro per far capire a tutti quali stupidaggini inculcano gli arabi nelle menti più deboli

  5. con il dovuto rispetto. Ma dove li prendete elementi cone quella Serena? Cosa mangiano la mattina, dossier complottisti? Dove le prendono tante cazzate? Dormono la notte oppure vegliano per pensare a queste cazzatone megagalattiche?

Close