Secondo un rapporto della TV pubblica israeliana Kan, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky avrebbe chiesto aiuto militare a Israele durante una telefonata con il Premier israeliano Naftali Bennet.

Non è chiaro che tipo si aiuto militare avrebbe chiesto Zelensky, tuttavia sembra che Bennet abbia rifiutato proponendosi invece come mediatore tra Mosca e Kiev.

Perché Israele ha rifiutato l’aiuto militare a Kiev

Israele ha ottimi rapporti sia con la Russia che con l’Ucraina. In ambedue i paesi vivono consistenti ed importanti comunità ebraiche.

Nel caso specifico dei rapporti con la Russia, Israele deve poi tenere conto degli accordi stipulati con Mosca che gli permettono di colpire obiettivi iraniani e di Hezbollah in Siria senza che i russi intervengano.

Sono migliaia i raid compiuti in questi anni dall’aviazione israeliana in Siria che fino ad oggi hanno impedito agli iraniani di prendere piede completamente in Siria.

Dunque se Israele avesse fornito aiuti militari all’Ucraina si sarebbe di fatto schierato a fianco di Kiev e contro la Russia compromettendo anche gli accordi riguardanti la Siria che permettono a Gerusalemme di colpire obiettivi iraniani e di Hezbollah in territorio siriano.