Human Rights Watch, quei 100 milioni di Soros che cambiarono tutto