Egitto: ricercati tre membri di Hamas. Mohamed Morsi farà sul serio?

By , in Middle East on . Tagged width: , , , ,

Se la notizia data oggi dal quotidiano arabo Qods venisse confermata, per Hamas sarebbe un duro colpo. Secondo Qods i servizi segreti egiziani avrebbero chiesto ad Hamas di consegnargli tre terroristi appartenenti alle Brigate Izz al-Din al-Qassam, l’ala militare di Hamas.

I tre sarebbero Ayman Nufal, Raad al-Attar e Muhammad abu Smala e la richiesta è stata consegnata direttamente nelle mani del Primo Ministro di Hamas a Gaza, Ismail Haniyeh. Secondo quanto si apprende da organi di stampa i tre non sarebbero ricercati perché direttamente coinvolti nell’attacco che pochi giorni fa è costato la vita a 16 poliziotti egiziani, ma per aver dato supporto logistico e aver coperto gli attentatori.

Nufal è una vecchia conoscenza dell’Egitto. Era il comandante delle Brigate Izz al-Din al-Qassam a gaza. Nel 2008 venne arrestato dalle autorità egiziane con l’accusa di terrorismo. Incarcerato, è riuscito a fuggire durante le rivolte che hanno spodestato Mubarak e a tornare a Gaza passando per uno dei tunnel del contrabbando. Al-Attar e Abu Smala sono membri anziani di Hamas e sono considerati le menti del rapimento di Gilad Shalit.

Hamas ha fatto sapere alle autorità egiziane di aver notificato la loro richiesta ai tre ricercati che però si sono rifiutati di consegnarsi spontaneamente temendo di essere torturati.

Ricapitolando, in pochi giorni il neo Presidente egiziano, Mohamed Morsi, ha attaccato i terroristi nel Sinai, ha fatto chiudere i tunnel del contrabbando con Gaza e adesso ha chiesto ad Hamas la consegna di tre terroristi. E’ un sogno oppure solo una illusione?

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata