Hamas: quattro condanne a morte. Silenzio delle ONG pacifiste

Un tribunale della Striscia di Gaza ha emesso oggi quattro condanne a morte contro altrettanti palestinesi accusati di spionaggio a favore di Israele. Lo riferisce la AFP la quale specifica che solo uno dei quattro palestinesi è nelle mani della polizia di Hamas mentre gli altri tre sono stati giudicati in contumacia.

L’uomo in mano ai terroristi di Hamas è un ragazzo di 23 anni di cui però non è stato fornito il nome. E’ accusato di aver fornito a Israele informazioni sui depositi di armi e sugli spostamenti dei leader di Hamas. Non è chiaro quando la sentenza verrà eseguita.

Secondo il Palestinian Center for Human Rights sono 167 le persone condannate a morte a Gaza e in Cisgiordania il che pone i cosiddetti “palestinesi” ai vertici delle entità con il più alto numero di condanne a morte rispetto alla popolazione residente. Peccato che alle cosiddette ONG per i Diritti Umani queste cose non interessino affatto e fanno semplicemente finta di nulla.

Redazione

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata