COVID-19: il virus cinese arrivò in Europa a Novembre. Pechino continua a mentire

Il COVID-19 o Coronavirus, potrebbe essere arrivato in Europa nel novembre del 2019. A rivelarlo è una ricerca francese.

Il dott. Michel Schmitt, dell’ospedale Albert Schweitzer di Colmar, nella Francia nord – orientale, e il suo team di ricercatori hanno esaminato migliaia di radiografie del torace alla fine del 2019 e sono stati in grado di identificare due lastre “coerenti” con i sintomi di Covid-19.

Le due lastre sono state fatte rispettivamente il 16 novembre e il 18 novembre e questo fatto getta nuova luce sulle dichiarazioni cinesi che vorrebbero la scoperta del virus solo alla fine di dicembre.

Le radiografie, ottenute dalla NBC News, fanno parte di un ricerca condotta dal dott. Michel Schmitt volta ad individuare il “paziente zero” in Francia, ricerca che ha portato il team a visionare oltre 2.500 radiografie del periodo che va da novembre a gennaio.

Il team del dottor Schmitt è stato anche in grado di identificare 12 casi di coronavirus a dicembre e 16 a gennaio.

Tuttavia, lo scienziato ha affermato che non è stato ancora possibile trarre conclusioni e che il suo team avrebbe ora esaminato i raggi X risalenti a ottobre nel tentativo di mappare la diffusione del virus.

I risultati del team arrivano poche settimane dopo che il dott. Yves Cohen, anche lui francese e a capo della rianimazione in diversi ospedali dell’Ile-de-France, a Parigi, ha rivelato di aver trovato un test positivo per il coronavirus il 27 dicembre.

Il team del dott. Cohen, che aveva nuovamente testato vecchi campioni di influenza, ha affermato che i nuovi test sui campioni dei pazienti hanno confermato che il virus cinese era in Europa prima che fosse ufficialmente segnalato.

Questa nuova ricerca francese conferma come Pechino continui a mentire sulle date e su quando venne a conoscenza dell’esistenza di COVID-19. È stato appurato infatti che le lastre compatibili con il virus cinese appartengono a persone che hanno viaggiato nella città di Wuhan e nella provincia di Hubei o sono venute a contatto con persone che avevano viaggiato in quei luoghi. Possibile che da novembre la Cina abbia portato all’attenzione mondiale il coronavirus solo il 31 dicembre?