Middle East

E’ definitivo: la Lega Araba rifiuta di riconoscere Israele come Stato Ebraico

lega-araba

La Lega Araba riunita in questi giorni in Kuwait rifiuta categoricamente qualsiasi riconoscimento di Israele quale Stato Ebraico. E’ quello che emerge dalla bozza di risoluzione finale che gli arabi si apprestano a diffondere.

In base a quello che si apprende nella risoluzione della Lega Araba ci sarebbe il “rifiuto assoluto e categorico di riconoscere Israele come Stato Ebraico” ma anche la decisione di inviare ogni mese alla Autorità Nazionale Palestinese (ANP) la somma di 100 milioni di dollari per “sostenere attivamente la nuova Palestina”.

Gioisce Abu Mazen che mirava proprio a questo per interrompere le false e ipocrite trattative di pace volute da Obama e da Kerry. In un colpo solo rifiuta di riconoscere Israele e ottiene molto denaro.

La Lega Araba mette definitivamente la parola fine sulle trattative di pace tra Israele e palestinesi. Ne prenda atto Obama e torni a fare una politica filo-israeliana.

Sarah F.

Tags

Related Articles

6 Comments

  1. Da un lato la notizia del rifiuto arabo è perfino positiva:
    Israele non perde niente rispetto alla situazione precedente.
    Non solo , ma la decisione della Lega araba mette all’angolo pure Kerry, con la sua fasulla teoria del già avvenuto riconoscimento internazionale di Israele come Stato ebraico.
    Ma c’é anche un altro aspetto positivo.
    In genere si trascura il fronte reale del conflitto, etichettandolo come israelo-palestinese.
    Va invece sempre ribadito che il conflitto é e rimane arabo-israeliano, per non parlare dell’Iran .
    E questo atto lo rende ancora più chiaro.
    Certo, le anime belle continueranno a chiamarlo israelo-palestinese, giusto per praticare il solito depistaggio.

    1. Infatti chi ha un po’ di anni sulle spalle ricorda perfettamente che fino al giugno 1967 quel conflitto si chiamava arabo-israeliano, con una definizione che rendeva chiaro non solo chi erano i protagonisti in gioco, ma anche l’esatto ordine delle responsabilità.

Close