E’ ufficiale: Omaba metterà il veto alla proclamazione dello Stato palestinese

8 Settembre 2011

Lo stesso giorno che il Presidente della Autorità Nazionale Palestinese, Abu Abbas, annunciava che aveva chiesto ufficialmente al Segretario delle Nazioni Unite il riconoscimento dello stato palestinese, arriva la conferma ufficiale che gli Stati Uniti metteranno il veto a qualsiasi risoluzione del Consiglio di Sicurezza che riconoscesse la Palestina.

Fino ad oggi Omaba aveva sempre detto che gli USA avrebbero posto il veto senza però prendere una posizione ufficiale. Oggi, attraverso il membro senior del Dipartimento di Stato, Wendy Sherman, la decisione è ufficiale ed  è stata comunicata al Congresso.

Muore quindi sul nascere qualsiasi proclamazione unilaterale dello stato palestinese da parte della ANP. Gli USA hanno parlato chiaro: non accetteranno una dichiarazione di indipendenza che non sia frutto di una trattativa di pace con Israele.

Questa mattina Abu Mazen aveva chiesto l’appoggio degli Stati membri dell’Onu annunciando anche una serie di manifestazioni (pacifiche?) in Cisgiordania. Già oggi pomeriggio venivano segnalate manifestazioni in varie parti della West Bank senza però alcun incidente. In ogni caso l’esercito israeliano è stato messo in stato di allerta nel caso qualche esagitato si avvicini troppo alle colonie. All’IDF è stato raccomandato di non cadere nel tranello delle provocazioni. Come sempre i palestinesi cercheranno di forzare la mano ai militari israeliani arrivando anche a farsi sparare addosso, la raccomandazione è quella di mantenere la massima calma possibile.

Secondo Protocollo Israel

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

L’ultimo oltraggio al popolo italiano. Adesso basta. Rivolta

Next Story

Berlusconi è ormai una emergenza nazionale

Latest from Medio Oriente

Go toTop