Il ministro della difesa di Israele Yoav Gallant minaccia Hezbollah

Accennando al presunto attacco aereo notturno di Israele in Siria, il ministro della Difesa Yoav Gallant ha dichiarato che l’esercito “espanderà la campagna contro Hezbollah e aumenterà il ritmo degli attacchi nel nord”.

“Israele sta passando dalla difesa all’inseguimento di Hezbollah, arriveremo ovunque l’organizzazione operi, a Beirut, Damasco e in luoghi più lontani”, ha dichiarato Gallant dopo una valutazione presso il Comando settentrionale dell’IDF a Safed.

Nei giorni scorsi, un alto comandante di Hezbollah è stato ucciso in un attacco di un drone dell’IDF nel sud del Libano e altri cinque terroristi di Hezbollah sono stati tra i 38 morti in presunti attacchi aerei israeliani ad Aleppo, in Siria.

Gallant dice di aver osservato l’attacco contro Ali Naim, il vice comandante dell’unità missilistica di Hezbollah, questa mattina.

“Il responsabile dei gravi danni in Libano è Hezbollah e il responsabile delle molte vittime nel gruppo Hezbollah è [Hassan] Nasrallah. Hanno più di 320 terroristi uccisi, e noi agiremo [pagheremo] per qualsiasi azione che esca dal Libano”, ha dichiarato.

“Ovunque sia necessario agire, agiremo”, aggiunge Gallant.