Il ministro della Difesa Benny Gantz ha dichiarato che se a Teheran verrà presa la decisione di dotarsi di un’arma nucleare, l’Iran potrà farlo entro due settimane.

Parlando agli addetti militari di 30 Paesi, Gantz ha detto che l’Iran ha compiuto 16 attacchi contro obiettivi civili nel Mar Rosso e nel Golfo, negli ultimi anni e ha chiesto al mondo di agire.

“Proprio il mese scorso abbiamo assistito a un attacco contro una nave civile al largo delle coste dell’Oman”, ha detto Gantz. “L’Iran è una minaccia per il mondo intero e non solo una sfida per Israele”, ha detto.

Il ministro uscente ha ringraziato i rappresentanti della comunità internazionale per la loro collaborazione nel promuovere la cooperazione nel settore della difesa e gli accordi con l’industria della difesa.

“Abbiamo preso provvedimenti per sostenere l’Autorità Palestinese”, ha dichiarato. “Siamo consapevoli dei problemi che l’Autorità palestinese ha nell’esercitare la sua autorità e intraprenderemo un’azione capillare contro le bande terroristiche che non solo prendono di mira gli israeliani, ma danneggiano anche i residenti palestinesi”, ha detto Gantz ai diplomatici.

Ha aggiunto che Israele sta operando per fornire all’Ucraina sistemi di allarme rapido nella lotta contro l’invasione russa e ha ribadito la posizione del governo che condanna gli attacchi russi contro la popolazione civile.