Società e cronaca

Genocidio armeno: ancora un attacco turco a Papa Francesco

genocido-armeno-mufti

Il più importante chierico musulmano turco, Mehmet Görmez, è tornato oggi ad attaccare Papa Francesco per le giuste parole pronunciate sul genocidio armeno commesso dalla Turchia.

Mehmet Görmez, a capo della Direzione Affari Religiosi della Turchia, ha detto alla Reuters che le parole di Papa Francesco sono “immorali”. «Il Vaticano ne uscirà come il grande perdente» ha detto Mehmet Görmez che ha accusato Papa Francesco di pensare al passato invece di curarsi dei milioni di profughi siriani. «Trovo le parole del Papa immorali e non riesco a conciliarle con i valori cristiani» ha concluso Mehmet Görmez.

Il Mufti (questo è il titolo di Mehmet Görmez) è uno dei personaggi più controversi della Turchia. Accusa l’occidente di essere islamofobo e chiede che l’islamofobia sia considerata un “crimine contro l’umanità” ma quando si tratta di condannare le violenze dei vari gruppi terroristici islamici, quali lo Stato Islamico, Boko Haramm e altri, trova sempre la scusa buona per accusare l’occidente come responsabile della nascita di questi gruppi. Ora attacca Papa Francesco quasi che pure il Papa sia islamofobo.

[glyphicon type=”user”] Redazione

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

Tags

Related Articles

3 Comments

  1. Mi hanno sempre insegnato che “quando uno attacca per primo ha il culo freddo” (ovvero paura, cose sporche da nascondere …)

  2. Un cane che abbaia minaccioso ad un elefante. Mi domando dove vogliano arrivare, quale reazione vogliano generare. Questa retorica sarà anche utile a raccattare voti in Anatolia ma rischia di causare danni diplomatici ed economici non trascurabili alla Turchia. La Chiesa avrà anche archiviato i “bau bau” di Erdogan ma gran parte del mondo cristiano é sconcertata e indignata dall’arroganza e dall’ipocrisia del “Sultano”.

  3. Un reato l’islamofobia??? temere l’islam è quanto di più legittimo ci sia. L’arroganza e la menzogna di costoro va oltre ogni misura

Close