Hamas nomina nuovo leader di Gaza. Un passo verso l’Iran

16 Novembre 2016

Hamas ha nominato il nuovo leader politico di Gaza il quale andrà a sostituire Ismail Haniyeh, destinato con molta probabilità a sostituire a sua volta il leader supremo del gruppo terrorista, Khaled Mashaal. Si tratta di Imad al Alami, uomo molto vicino alle posizioni di Iran e Siria dove ha vissuto per molto tempo.

Uomo schivo e poco propenso ad apparire in pubblico, Imad al Alami è una figura sconosciuta ai più ma non al Mossad che su di lui ha un corposo dossier dal quale emerge che il nuovo capo di Hamas a Gaza ha strettissimi rapporti con Teheran e Damasco e che potrebbe essere la figura destinata a portare i terroristi palestinesi al definitivo riavvicinamento alle posizioni iraniane dopo che Hamas se ne era allontanato prendendo posizione contro Bashar Al-Assad.

Nella sua lunga permanenza a Damasco Imad al Alami ha tenuto i rapporti con Hezbollah, fatto questo che ne fa la persona giusta per (ri)unire i due gruppi terroristici. Fu l’ultimo leader di Hamas a lasciare la capitale siriana dopo la rottura tra il gruppo terrorista palestinese e Assad, una rottura che ha sempre contestato apertamente. Ha vissuto per molto tempo anche a Teheran dove era incaricato di tenere i rapporti con i pasdaran iraniani e dove, secondo i rapporti, ha stretto una forte amicizia con l’attuale capo delle Guardie della Rivoluzione iraniana, Mohammad Ali Jafari. Se Hamas cercava l’uomo giusto per far rientrare l’Iran a Gaza questi è senza dubbio Imad al Alami.

Definire Imad al Alami una figura che tiene un basso profilo è puro eufemismo. Non partecipa a eventi pubblici, non ha un account Facebook né Twitter, non si fa mai riprendere o fotografare, la sua residenza è sconosciuta quasi a tutti, insomma, un leader di Hamas vecchio stampo che ha fatto subito alzare al massimo le antenne alla intelligence israeliana.

Scritto da Einav Ben H.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

Israele: passata in prima lettura legge anti-BDS. Protestano le ONG

Next Story

Ex capo dello Shin Bet: ecco perché Putin non è affatto amico di Israele

Latest from Medio Oriente

Go toTop