Middle East

Iran e terrorismo: fermata nave iraniana carica di armi avanzate

Una nave iraniana che trasportava un carico di armi avanzate è stata fermata al largo della penisola arabica mentre si accingeva a consegnare le armi a un non ben specificato gruppo ribelle. Lo riferiscono fonti della Marina americana che ha eseguito il fermo e il successivo sequestro.

L’episodio è avvenuto la scorsa settimana ma solo ora se ne viene a conoscenza. La nave iraniana non risulta essere registrata in nessun registro navale ma l’equipaggio ha sostenuto di essere partito da un porto iraniano e di essere diretto in Somalia ma gli americani pensano che la destinazione finale fosse lo Yemen e che le armi fossero dirette ai ribelli sciiti.

Le armi iraniane sequestrate (foto AP)
Le armi iraniane sequestrate (foto AP)

Nella stiva della nave sono stati trovati avanzati missili anticarro e altri tipi di armi. Il comandate del cacciatorpediniere americano USS Forrest, che ha eseguito il fermo e il sequestro, ha detto alla Associated Press (che ha distribuito le foto delle armi) che la nave è intestata a nome di un cittadino iraniano, tale Mohammed Hogan Hout, e che risulta essere un peschereccio ma che chiaramente il suo uso è molto diverso da quello che viene dichiarato.

L’episodio conferma una volta in più come l’Iran supporti il terrorismo attraverso il contrabbando di armi e conferma anche che con l’accordo sul nucleare iraniano attraverso il quale si sono liberate immense risorse finanziarie a disposizione di Teheran, l’Iran aumenti il suo supporto al terrorismo internazionale.

Redazione

Tags

Related Articles

One Comment

  1. “L’episodio conferma una volta in più come l’Iran supporti il terrorismo” L’episodio però conferma anche che gli Stati Uniti non sono esattamente dalla parte dell’Iran, come tante altre notizie potevano far sembrare. Dopotutto questa notizia la sappiamo attraverso la Marina Americana che ha prontamente provveduto al sequetro degli armamenti. Fermo restando la poco lungimiranza di Obama in fatto di politica estera, questo atto di controllo e sequestro non potrebbe valere anche per la questione nucleare iraniana?

Close