Israele bombarda obiettivi iraniani in Siria

11 Dicembre 2023

Obiettivi iraniani in Siria sono stati bombardati da aerei da guerra israeliani nella notte tra domenica e lunedì.

Secondo i media statali siriani sarebbero stati colpiti diversi siti nelle vicinanze di Damasco anche se l’agenzia di stato siriana, SANA, afferma che le difese siriane avrebbero sventato l’attacco che quindi avrebbe provocato pochi danni.

Un comunicato dell’esercito siriano afferma che «intorno alle 23:05 il nemico israeliano ha effettuato un’aggressione aerea dalla direzione del Golan siriano occupato, prendendo di mira alcuni punti nelle vicinanze di Damasco».

«Le nostre difese aeree hanno risposto ai missili dell’aggressione e ne hanno abbattuti alcuni, e le perdite si sono limitate a perdite materiali» ha concluso l’esercito siriano.

Fonti sul posto hanno riferito a RR che ad essere colpiti sono stati un deposito di armi nei pressi di Quneittra, un centro operativo vicino all’aeroporto di Damasco e un punto vicino a Sayyida Zeinab del quale però non si hanno dettagli.

Da Gerusalemme, come al solito, non c’è nessun commento sulla operazione. Dall’inizio della guerra con Hamas dopo la strage del 7 ottobre, Israele ha colpito diverse volte la Siria per impedire che armi iraniane giungessero ad Hezbollah.

Due giorni fa un drone, presumibilmente israeliano, ha colpito un veicolo dove c’erano quattro alti esponenti di Hezbollah. Tra di loro c’era Hassan Ali Dakdouk, figlio di Ali Mussa Dakdouk, ritenuto responsabile delle operazioni del gruppo terroristico nel sud della Siria.

[jetpack_subscription_form]

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

I più condivisi di recente

battaglia di Gaza la sera dei terroristi di hamas
Previous Story

Battaglia di Gaza: i terroristi di Hamas si stanno arrendendo in gran numero

ribelli Houthi dello Yemen grave minaccia per navigazione nel Mar Rosso
Next Story

Ribelli Houthi, grave minaccia per navigazione nel Mar Rosso

Latest from Medio Oriente

Go toTop