Israele colpisce depositi di armi di Hezbollah a Tartus e Homs, in Siria

By Sarah G. Frankl - Writer

Depositi di armi appartenenti al gruppo terroristico libanese Hezbollah sono stati distrutti da un attacco israeliano sulle città di Tartus e Homs, in Siria.

Secondo testimoni locali i missili israeliani hanno colpito i loro obiettivi provocando grandi esplosioni anche se la TV di stato di Damasco sostiene che le difese aeree siriane avrebbero abbattuto diversi missili israeliani.

Ogni volta che Israele attacca obiettivi iraniani o di Hezbollah in territorio siriano gli organi di stampa del regime di Damasco affermano di aver abbattuto diversi missili e di aver quindi sventato l’attacco, salvo poi essere smentiti da testimoni sul campo o da immagini satellitari.

Durante l’attacco un missile terra-aria è stato lanciato da postazioni siriane verso Israele, probabilmente con l’intento di intercettare i missili israeliani. Il missile è esploso in aria provocando una forte esplosione udita in tutto il centro di Israele.

Parti del missile siriano sono cadute nella città beduina meridionale di Rahat senza provocare danni a cose o a persone. L’IDF sta indagando sull’evento ma non ha dato particolari disposizioni di sicurezza alla popolazione.

Proteste dal regime di Damasco per l’ennesimo attacco israeliano contro obiettivi iraniani o di Hezbollah in Siria, per altro non più difesa nemmeno dai sistemi russi in quanto gli stessi sono stati spostati in massa sul fronte ucraino.

By Sarah G. Frankl Writer
Follow:
Vive nel sud di Israele. Responsabile della redazione e delle pubblicazioni Breaking News. Cura i social di Rights Reporter. Esperta del settore informatico. Hacker Etica