Middle East

Israele contro Palestina: il mondo sceglie Israele con Gerusalemme capitale

israele-contro-palestina-gerusalemme-capitale

I sondaggi online si sa, secondo alcuni sono poco attendibili, tuttavia quando a votare sono milioni e milioni di persone la loro attendibilità non può essere messa in discussione. Perché questa premessa? Semplice, perché qualche buontempone di Hamas ha proposto due sondaggi  su Israele su una delle piattaforme più famose al mondo per queste cose e il risultato è stato a dir poco strabiliante.

Il primo sondaggio chiedeva agli internauti di dare una preferenza a Israele o alla Palestina in merito al conflitto di Gaza. Beh, ha vinto Israele in maniera schiacciante (questa la pagina del sondaggio). Al momento in cui scrivo hanno votato 16.195.109 persone e il 73,5% di queste sta con Israele, mentre a dar ragione ai palestinesi è solo il 26,5%

Ma è il secondo sondaggio che è un vero e proprio plebiscito a favore di Israele. La domanda era: Gerusalemme è la capitale indivisibile di Israele (questa la pagina del sondaggio)? Ebbene, con il 98,0% il mondo ha scelto per Gerusalemme capitale indivisibile di Israele. Al momento hanno votato 7.427.387 persone.

Che quadro esce da questo sondaggio? Semplice, che nonostante la gran mole di odiatori e di media in mano agli odiatori, la gente non è così stupida come pensano i palestinesi e i loro estimatori. Il mondo vuole Israele con Gerusalemme come capitale indivisibile.

Noemi Cabitza

israele-contro-palestina-gaza

Tags

Related Articles

15 Comments

  1. Che cosa ridicola. I commenti sono tutti di israeliani e americani, questi ultimi famosi per la loro profonda cultura storica e geografica. La verità è che israele, a torto o a ragione, è la nazione più odiata al mondo.

    1. dagli odiatori di professione e dalle persone antidemocratiche senza dubbio. Ma chiunque ami la democrazia non può non amare Israele

  2. strano che la potente macchina propagandistica pallestinese non si sia messa all’opera per questo sondaggio

  3. eh sì, per dire il gran livello e la serietà di questi sondaggi.
    http://did-vs-didnt.free-opinion.com/US/EN/
    http://palestine-vs-jordan.free-opinion.com/US/EN/
    e, infine, non vi perdete questa chicca: http://palestine-vs-jordan.free-opinion.com/US/EN/
    http://yes-immediately-vs-no-use-dimplomacy.free-opinion.com/US/EN/
    quest’ultimo, poi: la maggioranza non degli americani, attenzione, ma del mondo, vorrebbe che gli usa attacchino l’Iran. E IMMEDIATAMENTE, mica cazzi! Poi, certo, il 50% dei votanti vota da Israele (come si può vedere dai commenti) ma che c’entra!
    E andiamo avanti con altre chicche: http://no-usa-vs-yes-islam.free-opinion.com/US/EN/
    Sta a vedere che il mondo sta più a destra dei tea party!
    Io mi vergogno per loro, e un po’, sinceramente, anche per voi. E se questo è il livello di propaganda di Israele, i palestinesi hanno ià vinto la guerra mediatica.

    1. veramente se guardi la provenienza dei voti (e non dei commenti) noterai che la stragrande maggioranza arriva dagli USA e non da Israele che di abitanti (vecchi e bambini compresi) ne ha appena 7,7 milioni cioè meno della metà dei voti espressi (magari prima di sparare fatti due conti).
      lo sappiamo, è brutto per certa gente vedere questi sondaggi e sicuramente non saranno nemmeno attendibili, però per una volta che la propaganda palestine fallisce l’obbiettivo come minimo bisogna rimarcarlo

  4. ahahahaaah basta crederci. Poi votano all’onu e con israele si schierano le isole marshall e trinidad e tobago, ma quelli sono odiatori. L’opinione pubblica (di israele e dei tea party) è con israele.
    Quel senza dubbio buttato lì nel commento rende il tutto ancor più comico.
    Israele in realtà è il paese percepito più negativamente (sondaggio cnn VERO non farlocco) seguito subito dopo da iran e pakistan, ma l’opinione pubblica (di israele e dei tea party) è SENZA DUBBIO 🙂 dalla parte di israele.
    p.s: poi sinceramente a me non frega nulla di tutto ciò. Se vi interessa (e ne dubito) io ritengo che in linea di massima abbiano ragione i palestinesi, ma i loro metodi sono inacettabili e l’uso massiccio del terrorismo negli anni abbia per così dire squalificato la loro causa, così come il rifiuto di qualsiasi accordo con un nemico che andrebbe accettato non fosse altro che per il principio di realtà. Ciò non toglie che non mi beva qualsiasi panzana riferita da siti filo-israeliani e francamente che l’opinione pubblica mondiale sia con israele, scusate, ma è ridicolo.

    1. si, ma infatti abbiamo specificato che l’OPINIONE PUBBLICA e non gli odiatori è con Israele. Se poi mi citi l’ONU ilridicolo sei tu. Ma lo hai vistol’Onu? Hai notato che l’Iran è stato nel consiglio dei Diritti Umani dell’Onu e che a un certo punto è stato presieduto da Gheddafi?
      Comunque hai ragione, il mondo sembra cadere nel tranello palestinese e le campagne di boicottaggio e odio si moltiplicano. Ce ne faremo una ragione. Intanto un sondaggio proposto da Hamas è stato sonoramente bocciato e questo ci ha permesso per poche ore di godere. Domani torneremo a lottare contro gli odiatori

    2. oh, beh, mica tutti son cecati. sicuramente non devi ad un Palesti…ad un arabo il poter usare la quasi totalità della tua tecnologia: computer telefono cellulare, un sacco di medicine e apparecchi biomedicali. Un sacco di tecnologie salvavita…mi spiace per te, ma i signori pal…arabi, non hanno fatto altro che succhiare soldi dalle tasche di tutti, troppi di più di paesi che ne avrebbero DAVVERO bisogno e diritto.
      La Palestina non la vuole nessuno, in primis i “governanti” Pal…arabi che si trovano ORA, i miliardi in banca e che nel caso dovessero governare davvero, dovrebbero andare a fare i muratori. Dubito che li assumerebbero.
      Soprattutto gli arabi israeliani temono la nascita di uno stato paqlestinese, perché dovrebbero rinunciare alla democrazia ed a tutti i loro diritti.

    1. toh guarda, hai visto gli americani? E noi che ne parliamo tanto male. Fortuna che ci sono loro altrimenti noi poveri sionisti a quest’ora eravamo polvere con tutta quella marea di arabi e loro amichetti intorno

  5. se c’è una cosa che apprezzo di questo articolo (che non è certo tra i vostri migliori) è che fa tanto incazzare gli odiatori di professione. E’ na soddisfazione

Close