Israele: timore di scontri sul Monte del Tempio se mano libera a Ben Gvir

5 Febbraio 2024
lapid avverte su monte del tempio a ben gvir

Il leader dell’opposizione Yair Lapid ha detto che se al Ministro della Sicurezza Nazionale Itamar Ben Gvir sarà permesso di gestire il Monte del Tempio e Gerusalemme Est, l’area “andrà in fiamme” durante il prossimo mese sacro musulmano del Ramadan. Lo ha detto durante la riunione settimanale della fazione del suo partito Yesh Atid alla Knesset.

“Considero mio dovere avvertire il governo. Il Paese non è pronto per questo. Non c’è preparazione. Non c’è un piano. Non ci sono state discussioni operative e politiche ad un livello adeguato. Stiamo andando incontro a un disastro. Per un altro disastro”, afferma.

“Questo è ciò che vuole, ma non è ciò di cui lo Stato di Israele ha bisogno”, ha detto Lapid a proposito di Ben Gvir, invitando il Primo Ministro Benjamin Netanyahu a limitare l’autorità di Ben Gvir e a nominare un team per supervisionare i preparativi di Israele per il periodo di instabilità.

“Non c’era bisogno dell’intervista al Wall Street Journal per ricordarci che Ben Gvir è un clown pericoloso che preferisce accendere fuochi invece di spegnerli, ma durante il Ramadan questo potrebbe causare una conflagrazione totale che costerebbe vite umane”, continua.

“Dico al governo: siete stati avvertiti”.

Domenica, il quotidiano statunitense ha pubblicato un’intervista al ministro di estrema destra in cui critica aspramente la gestione della guerra a Gaza da parte dell’amministrazione Biden, accusandola di aver favorito Hamas e sostenendo che Israele sarebbe stato meglio con una seconda amministrazione Trump.

“Invece di darci il suo pieno appoggio, il [Presidente degli Stati Uniti] Joe Biden è impegnato a fornire aiuti umanitari e carburante, che vanno ad Hamas”, ha dichiarato Ben Gvir. “Se Trump fosse stato al potere, la condotta degli Stati Uniti sarebbe stata completamente diversa”.

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sui nuovi articoli e sulle nostre iniziative

I più condivisi di recente

attacchi americani su obiettivi iraniani
Previous Story

Attacchi americani su obiettivi iraniani: una messinscena?

morti civili a Gaza
Next Story

Perché a Gaza ci sono state così tante vittime civili

Latest from Medio Oriente

Go toTop