Venerdì la Germania ha dichiarato di stare discutendo con gli alleati la richiesta della Polonia di inviare unità di difesa aerea Patriot in Ucraina, dopo che il capo della NATO ha suggerito che l’alleanza militare potrebbe non opporsi a tale mossa.

“Stiamo discutendo con i nostri alleati su come gestire la proposta della Polonia”, ha dichiarato un portavoce del governo tedesco ai giornalisti a Berlino.

Berlino ha offerto a Varsavia il sistema Patriot per aiutare a proteggere il suo spazio aereo dopo che la scorsa settimana un missile si è schiantato in Polonia uccidendo due persone. Il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszczak ha poi chiesto alla Germania di inviare i Patriot in Ucraina.

Il Segretario Generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha affermato che tali dispiegamenti dovrebbero essere decisi dalle singole nazioni, tenendo conto delle regole relative agli utenti finali.

“Le decisioni specifiche su sistemi specifici sono decisioni nazionali”, ha detto ai giornalisti a Bruxelles.

“A volte ci sono accordi con gli utenti finali e altre cose, quindi devono consultarsi con altri alleati. Ma alla fine la decisione deve essere presa dai governi nazionali”, ha aggiunto.

I commenti di Stoltenberg sono arrivati dopo che giovedì il Ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht ha dichiarato che la condivisione delle unità Patriot tedesche al di fuori del territorio della NATO richiederebbe discussioni preliminari con la NATO e gli alleati.

I Patriot sono prodotti dall’azienda statunitense Raytheon (RTX.N).

Venerdì scorso, il presidente polacco ha affermato che la decisione di dove stazionare le unità di difesa aerea Patriot spetta alla Germania, aggiungendo che sarebbe meglio per la sicurezza della Polonia se si trovassero in territorio ucraino vicino al confine.

“Da un punto di vista militare, sarebbe meglio se fossero posizionati in Ucraina per proteggere anche il territorio polacco, in modo da proteggere sia l’Ucraina che la Polonia con la massima efficacia”, ha dichiarato Andrzej Duda in una conferenza stampa a Kaunas, in Lituania. “Ma la decisione spetta alla Germania”.

A margine delle esercitazioni NATO nel nord-est della Polonia, Blaszczak si è arrabbiato con Berlino dicendosi sorpreso dall’idea che i Patriot tedeschi possano essere troppo avanzati per essere trasferiti in Ucraina.

“Questi sono i vecchi Patriot, la versione polacca è la più recente… l’affermazione che i vecchi Patriot tedeschi siano molto avanzati non è vera”, ha detto.