Leader religioso di Hamas: «uccidete ebrei ovunque si trovino»

Si chiama Yunis al-Astal ed è un importantissimo e influente chierico di Hamas colui che durante una seduta del parlamento religioso del gruppo terrorista ha chiesto di «uccidere ebrei ovunque si trovino».

Parlando della possibilità che Israele annetta una parte di Giudea e Samaria, il chierico di Hamas ha detto che una azione del genere sarebbe «un crimine contro la volontà di Allah» dopo di che ha chiesto al Parlamento religioso di emettere un ordine (fatwa) affinché «i fedeli uccidano gli ebrei ovunque essi si trovino».

Nella sessione del 6 maggio, trasmessa su Al-Aqsa, la TV di Hamas, al-Astal ha affermato che gli ebrei sono «la più corrotta delle creature di Allah».

«Gli ebrei – ha aggiunto – sono più pericolosi del Coronavirus e stanno pianificando di occupare parti della penisola arabica, tra cui Medina».

La soluzione, secondo il chierico di Hamas, è quella di seguire i dettami di Allah, il quale sugli ebrei ordina «uccidili ovunque li trovi e allontanali dai luoghi da dove ti hanno cacciato».