Società e cronaca

Manifestazione islamica non autorizzata a Roma. La polizia inspiegabilmente non interviene

Se a organizzare una manifestazione non autorizzata a Roma sono dei poveri disoccupati e sono dei tartassati dal Governo, non c’è remissione, la polizia interviene fa sfollare (con le buone o con le cattive) tutti quanti. Ma se a farlo sono 300 esaltati musulmani nessuno interviene.

E’ quello che sta accadendo a Roma in questi minuti dove almeno 300 islamici stanno manifestando presso il quartiere Esquilino di Roma, vicino alla stazione Termini. I trecento immigrati protestano contro la diffusione del film che giudicano blasfemo e delle vignette su Maometto.

La polizia, nonostante la manifestazione non sia assolutamente autorizzata, non interviene e li lascia fare. Sgomento (e forse timore) tra la gente che esce dagli uffici e si avvia alla stazione Termini per tornare a casa e tra tutti quelli che si trovano in quella zona.

E’ francamente una cosa del tutto inaudita che degli esaltati islamici si facciano beffe del divieto a manifestare senza che nessuno intervenga. Se erano degli operai a quest’ora erano stati dispersi e, forse, manganellati. Davvero la resa dello Stato di fronte alla prepotenza islamica.

EDIT alle 17,11 – Per dovere di cronaca dobbiamo dire che una manifestazione indetta dalla associazione bengalese Dhuumcatu è stata regolarmente autorizzata ma non ha niente a che vedere con questa. Oltretutto la manifestazione indetta da Dhuumcatu, che si svolge in Piazza Repubblica,  non ha come scopo quello di contestare il film giudicato blasfemo ma quello di favorire l’integrazione tra religioni diverse.
Tags

Related Articles

17 Comments

  1. BUONGIORNO MA SE ORA DIAMO L’ASSENSO A QUESTI 4 BEDUINI IN CASA NOSTRA SIAMO ROVINATI…..CI VORREBBE ANCORA UN BENITO CON LE PALLE NON QUEI 4 PERVERTITI CHE ABBIAMO AL GOVERNO SIETE DA CASTRARE TUTTI ANZI MEGLIO LAPIDATI BUFFONI E LADRONI….SPERIAMO CHE SCOPPI UNA GUERRA QUANTO PRIMA IN MODO DA FARVI IL CONTROPELO.

  2. Non vedo nessuna differenza tra i fanatici islamici e chi ha commentato prima di me.
    Pericolosi entrambi, ed entrambi nemici della democrazia e della pace.

  3. @Giuseppe. Se per Democrazia intendi che sono obbligato ad essere daccordo con quei Signori, allora sono nemico della Democrazia. Se per mantenere la Pace devo tacere e pregare cinque volte al giorno, allora sono nemico anche della Pace. Ciao

  4. nelle vere democrazie non si parteggia ne per una razza ne x altra ne per un popolo che per l’altro siamo tutti uguali nei diritti e nei doveri tenendo in considerazione gli handicap!

  5. La tensione provocata dagli Islamici, è voluta dalle istituzioni e dai media di tutto l’occidente, per poter giustificare le imminenti guerre in territori a religione islamica. Vogliono creare un ulteriore paura degli islamici per poter avere il supporto dell’opinione pubblica nelle prossime guerre (vedi Iran).

  6. Raffaele, la tua teoria alla Giulietto Chiesa è l’esempio di come in questo Paese ci sia tanta gente con il prosciutto negli occhi. Non ci sono guerre da giustificare, ci sono azioni ragionevoli volte alla difesa della democrazia che, purtroppo, comprendono anche azioni militari

  7. Salvino, non è la mia teoria. E’ la realtà che capisce chiunque si informi su media non di regime. Non sono certo solo a sostenerlo. Il fatto che nel 2012, dopo tutte le conoscenze che abbiamo riguardo a queste “azioni ragionevoli”, tu riesca ancora a sostenere il colonialismo in nome della pace, mi preoccupa più dei terroristi. Sei completamente disinformato ed indottrinato. Spero che tu non sia un giovane, altrimenti il risveglio un giorno, nella tua vita sarà troppo traumatizzante. Le conseguenze di queste “azioni ragionevoli” sono anche la crisi economica che stai vivendo.

  8. Il fatto stesso che usi la parola “colonialismo” la dice lunga sulla tua “corretta informazione” e sulla tua mentalità. Credevo che la parola colonialiso fosse ormai sparita.
    Ma vogliamo usarla? Bene, facciamolo. Che io debba farmi “colonizzare” da questa massa di ignoranti, fanatici e violenti, non ci sta proprio e se per evitare questo devo fare una guerra, allora la faccio

  9. Nessuno ti vuole colonizzare, all’infuori di quelli che lo fanno dal 1945. La manifestazione non era per imporre i valori islamici sul nostro territorio, ma in favore della libertà di culto, tra l’altro sancita dalla Costituzione Italiana. Non dicono che tutti dobbiamo essere musulmani, ma pretendono giustamente che la loro religione sia rispettata alla pari delle altre. Comunque se non capisci, non ci posso fare nulla, posso solo dire: povera Italia veramente e non certo a causa dell’Islam.

  10. Libertà di culto. Bene. Ammettiamo che io adesso dica che se un uomo di 50/60 anni sposa una bambina di sette anni e la stupra a nove anni per me è un pedofilo. Ammettiamo che io adesso dica che quell’uomo è Maometto. Secondo te come reagiranno questi selvaggi anche se io ho affermato un fatto incontestabile? Come minimo cercheranno di farmi fuori. E’ questa la libertà di culto che tu dici di vler giustamente rispettare? E’ questa la libertà di espressione sancita dalla costituzione e dalla carta dei diritti umani?
    Se per te va bene, ok. Per me no. Io voglio essere libero di poter dire quello che penso senza avere un coltello alla gola che mi costringa a far finta di credere a quello che credono loro.

  11. Anche tra Giuseppe e Maria Vergine c’erano almeno 30 anni di differenza, prova ne è che Giuseppe è morto all’incirca quando Gesù Cristo aveva sui 25 anni, mentre Maria Vergine è sopravvissuta al figlio ed è morta (pare ad Efeso nell’attuale Turchia) attorno ai 50 anni. Da questo si deduce che Giuseppe avevea sposato una 14enne Maria. In quell’epoca questo era perfettamente normale. Anche il patriarca Abramo aveva una schiava da letto sui 15 anni mentre lui si avviava tranquillamente verso il secolo. Leggiti la Bibbia prima di sparare stronzate!!!

  12. Questa è la scusa filo-pedofilia più oscena che abbia mai letto. Vergognati Angelo Zanetti. Lo stupro di una bambina giustificato dalla religione, ampiamente diffuso nell’islam odierno a differenza del mondo cattolico, non è ammissibile d è inqualificabile. In compenso qualifica benissimo la tua persona. La differenza tra noi e loro è proprio questa. Noi in duemila anni ci siamo evoluti, loro sono rimasti a Maometto

Close