Nave israeliana forza il blocco russo sul grano

1 Agosto 2023

Una nave mercantile israeliana partita dal porto di Ashdod è stata la prima a sfidare apertamente il blocco russo del grano sul Mar Nero imposto da Mosca da quando, a metà luglio, si è ritirata dall’accordo con l’Ucraina che consentiva al Paese di esportare grano dai suoi porti, come riporta Militarnyi.

La nave israeliana “Ams1” ha apparentemente ignorato le minacce russe ed è entrata nel ramo ucraino del Danubio lunedì pomeriggio, secondo quanto riportato dall’Ucraina. Ha attraversato il Mar Nero su una rotta diretta dal porto di Ashdod mentre un aereo americano “P8 Poseidon” forniva la sicurezza aerea.

La Ams1 è stata seguita da altre quattro navi che hanno gettato o getteranno l’ancora nel Danubio a breve.

La Russia si è ritirata dall’accordo a metà luglio, sostenendo che le richieste di migliorare le proprie esportazioni di cibo e fertilizzanti non erano state soddisfatte e che buona parte del grano ucraino non aveva raggiunto i Paesi più poveri nell’ambito dell’accordo sul Mar Nero.

Il blocco di Mosca sul Mar Nero

L’accordo sui cereali del Mar Nero, da cui la Russia si è ritirata due settimane fa, era stato mediato dalle Nazioni Unite e dalla Turchia un anno fa nel tentativo di combattere una crisi alimentare globale aggravata dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022. L’Ucraina e la Russia sono tra i maggiori esportatori di cereali al mondo.

Da quando la Russia ha abbandonato l’accordo e ha iniziato ad attaccare i porti ucraini per l’esportazione di prodotti alimentari sul Mar Nero e sul Danubio, i futures sul grano e sul mais a livello globale sono saliti bruscamente.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha scritto a Putin l’11 luglio nel tentativo finale di salvare l’accordo. Ha proposto alla Russia di estendere l’accordo – con un limite giornaliero di quattro navi in viaggio verso l’Ucraina e di quattro navi in partenza – in cambio del collegamento di una filiale della Banca agricola russa, la Rosselkhozbank, al sistema di pagamenti globali SWIFT.

“Con la fine dell’Iniziativa del Mar Nero, i più vulnerabili pagheranno il prezzo più alto”, ha dichiarato Guterres al vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari tenutosi a Roma a fine luglio. “Quando i prezzi dei prodotti alimentari aumentano, tutti ne pagano le conseguenze”.

I leader africani hanno fatto pressione sul presidente russo Vladimir Putin per rinnovare l’accordo sull’esportazione sicura di grano ucraino in tempo di guerra durante un vertice Russia-Africa tenutosi venerdì a San Pietroburgo.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
accordo ucraina croazia
Previous Story

Guerra del grano: accordo tra Croazia e Ucraina per l’uso dei porti croati

proteste in israele
Next Story

Israele è ancora la Startup Nation?

Latest from Report e analisi

Go toTop