netanyahu guerra esistenziale contro hamas

Israele è “in una guerra esistenziale” che “deve vincere”, ha dichiarato il Primo Ministro Benjamin Netanyahu questo pomeriggio durante la cerimonia di consegna dei diplomi ai cadetti della scuola ufficiali dell’IDF nel sud di Israele, nota come Bahad 1. Netanyahu ha promesso che Israele “colpirà i nostri nemici fino alla vittoria totale”.

Netanyahu ha giurato che Israele “colpirà i nostri nemici fino alla vittoria totale”, una frase che ha usato ripetutamente negli ultimi mesi di guerra contro Hamas.

Promette di eliminare il “regime omicida di Hamas, di eliminare i terroristi, di distruggere i tunnel” e di perseguire gli autori dell’attacco del 7 ottobre, facendo tutto il possibile per “localizzare gli ostaggi”.

L’IDF sta avanzando in modo impressionante per raggiungere il suo obiettivo di guerra, riducendo al minimo le vittime civili a Gaza, ha dichiarato Netanyahu, criticando Hamas per le sue tattiche di usare i “civili gazani come scudi umani” e di utilizzare “tunnel sotterranei che si estendono per molti chilometri”.

L’IDF “continuerà ad agire contro Hamas in tutti gli angoli di Gaza, anche a Rafah, l’ultima roccaforte di Hamas”, giura il premier, tra gli applausi.

“Chiunque ci dica di non operare a Rafah ci sta dicendo di perdere la guerra e questo non accadrà”, ha dichiarato.

“I nostri nemici hanno portato su di sé [la distruzione]. Chi ha parlato di ragnatele sta vedendo dei leoni”, un riferimento al leader di Hezbollah Hassan Nasrallah che ha definito Israele una “fragile ragnatela” dopo il massacro di Hamas del 7 ottobre.

Netanyahu ha sottolineato le crescenti pressioni internazionali su Israele per porre fine alla guerra e ha affermato che Israele resisterà a queste pressioni poiché il suo obiettivo è la “vittoria totale in guerra”.

“C’è una pressione internazionale e sta crescendo, ma soprattutto quando la pressione internazionale aumenta, dobbiamo serrare i ranghi, dobbiamo restare uniti contro i tentativi di fermare la guerra”, ha dichiarato.

I leader occidentali dovrebbero capire che “quando sconfiggiamo gli assassini del 7 ottobre, preveniamo il prossimo 11 settembre”, ha affermato. “Per questo dovete sostenere Israele e l’IDF”, ha aggiunto.

“Staremo tutti insieme, cuore a cuore, [e] ricorderemo i nostri caduti e assicureremo… la vittoria”, ha detto Netanyahu.