Società e cronaca

Prepotenza islamica: a Jesolo niente lavoro alle donne. Non sono gradite ai musulmani

prepotenza-islamica-jesolo

E adesso le donne italiane non trovano più nemmeno lavoro a causa degli immigrati islamici. E’ successo a Jesolo dove l’associazione che raggruppa i gestori delle spiagge ha deciso di non assumere donne nel 2012 per il ruolo di controllore della spiaggia (beach stewart). Il motivo? Non sono gradite agli immigrati di fede islamica.

A spiegarlo al Corriere del Veneto è il numero uno di Federconsorzi, Renato Cattai, il qaule specifica che nella decisione di non assumere donne nel ruolo di beach Stewart non c’è una motivazione discriminatoria ma che quest’anno è stato deciso di assumere solo uomini perché le donne non sarebbero gradite ai venditori ambulanti di religione islamica, spesso clandestini, che frequentano quelle spiagge.

«Nel 2012 le ragazze hanno svolto benissimo il loro compito —dice Cattai al Corriere —ma abbiamo rilevato che in vari casi sono state motivo di tensione con gli immigrati e non certo per colpa delle operatrici». Il motivo? La diversa considerazione della donna nella religione musulmana. «Abbiamo riscontrato che il musulmano non tollera di essere rimproverato da una donna— continua Cattai —la considera un’offesa, si agita, risponde in malo modo, creando situazioni di tensione. E così abbiamo deciso di impiegare solo maschi».

Ecco qua. Costretti a piegarci anche di fronte alle prepotenze di immigrati islamici nonostante gli stessi immigrati sono nella maggioranza dei casi irregolari. Non si fanno lavorare le donne perché queste persone non gradiscono che sia una donna a rimproverarli e siccome, da quello che si è capito, più di una volta queste ragazze sono state prese pure a male parole (e, tra le righe si capisce che c’è scappato anche qualche ceffone) non è che per risolvere il problema si mandano a casa gli immigrati irregolari (che oltretutto vendendo roba taroccato commettono un altro reato) ma si preferisce non  assumere le donne. Bella soluzione del cavolo che non solo è discriminatoria, checché ne dica il sig. Cattai, ma è anche un grave cedimento di fronte alla prepotenza islamica che considera la donna come un essere inferiore.

Carlotta Visentin

Tags

Related Articles

46 Comments

  1. L’italia e gli italiani dovrebbero prima pensare al proprio popolo!!
    Nessuno deve ostacolare la liberta dell’altro, questo vale anche tra compatrioti e a maggior ragione con extracomunitari, qui siamo a casa nostra!!
    E acnor più a maggior ragione con extracomunitari clandestini che lavorano in nero!!!
    Non tollero certe cose

  2. …..con tutto il rispetto ma…il troppo stroppia! Portiamo il dovuto rispetto agli immigrati ma non dimentichiamoci di portarlo anche a noi stessi:……, così è piegarsi alla prepotenza! Educhiamo invece anche loro al rispetto per poter convivere civilmente…difficile ma si inizia anche nn cedendo a certe cose.

    1. e beh certo, ogni volta che si fa una critica a un immigrato si diventa razzisti. Ma non è che sei tu la razzista al contrario? Perché non ti informi a Jesolo se è vero o no? Ci sono nomi e cognomi. Chiunque lo può fare. E grazie a gente come te che molta gente sta diventando razzista e che molti immigrati invece di integrarsi e adattarsi ai nostri costumi fanno quello che vogliono. Brava

      1. Ma scusate, le dono non sono ben accette dai “Clandestini”??? ok, spero che i maschietti che vengono assunti, quando vedono un clandestino che viene a vendere al mio paese senza avere un regolare contratto di lavoro, venga bastonat e ridotto molto male

        1. abbiamo pubblicato questo commento con molta riluttanza (anche pensando a una provocazione). Non è con la violenza che si risolve il problema. E’ applicando la NOSTRA legge e le NOSTRE usanze. Ma niente “bastonate”

    2. è una dimostrazione di ignoranza leghista e basta. I musulmani in pubblico (e solamente in pubblico – in privato è un’altra cosa) devono rispettare le donne, tanto che non potrebbero neppure toccarle (neanche stringere la mano), figurarsi prenderle a ceffoni. Quindi questi fantomatici immigrati commettono una cosa che sarebbe reato anche a casa loro!

    3. e basta guardare il mondo con gli occhi foderati di “prosciutto” comunista!!!! E’ ora che l’Italia ritorni in mano agli italiani e torniamo grandi nel mondo con un pò di “sano” patriottismo oppure i mussulmani (tedeschi, francesi e tutti i popoli stranieri a cui noi caliamo puntualmente le brache con ipocrita BUonismo) ci faranno a pezzi… E non parlare di lega che in questo frangente non c’entra un cazzo…
      Sveglia gente!!!!

    4. basta con la parola razzismo! qui si tratta di difendere il lavoro e la professionalità delle donne.. è una vergogna che le ragazze siano rimaste a casa! questi fetenti hanno solo da restare nei loro paesi di emme.. e multe salatissime a chi compra la merce e alimenta il lavoro in nero..

  3. Ho appena appreso della decisione di Federconsorzi di non assumere donne per rispetto agli islamici. Non mi dilungo su tutto quello che penso in merito, solo gli raccomando di trattarli con i guanti, perchè per quanto mi riguarda, io e la mia famiglia,con i nostri ideali e la nostra cultura, a Jesolo non ci andremo più.

  4. L’Italia dovrebbe essere degli italiani, e nn di chi se ne viene qua a criticare il nostro sistema,siamo partiti con l’abolizione del crocifisso nelle scuole ed ora ci stiamo abassando a nn dare lavoro alle nostre donne per compiacere una fetta di popolazione che a differenza nostra nn cambiano nemmeno una virgola del loro modo di essere,pur di continuare a coesistere con la loro religione che giustifica il loro sistema!!! a questo punto io penso solo una cosa, l’italia agl’italiani ed il resto se vi comoda bene altrimenti a casa!!! nn sono un razzista ma difronte a certa cose mi girano i coglioni e lo divento se serve a preservare un mio diritto o un diritto di un italiano/a !!!

    1. Ehi calma, non confondiamo… se anche fosse vero che è stato abolito il crocifisso nelle scuole (non mi risulta) sarebbe un segno di progresso verso una civiltà che riconosce l’uguaglianza delle altre religioni (oltre agli atei e agli agnostici). La notizia di cui si parla invece è mancanza totale di rispetto!!!

    2. Tutti a casa se non li va bene sono venti qui devono rispettare le regole e leggi italiane se no furi di qui basta ….buonismo a il limiti…..

    3. La questione del crocifisso è una questione tra italiani, che nasce da italiani non credenti, non riguarda certo l’immigrazione!

      1. Beh, scusa Diego ma a noi risulta che a chiedere la rimozione del crocefisso siano stati più volte dei genitori musulmani e persino una associazione islamica. Oltretutto ad andare in causa è stata una mamma musulmana e non genitori di bambini italiani non credenti

  5. FATEMI CAPIRE…
    FEDERCONSORZI AMMETTE @CANDIDAMENTE@ DI NON ASSUMERE DONNE PERCHE’ GLI AMBULANTI ISLAMICI NON LE VOGLIONO (CHIISSA’ POI SE E’ VERO…)…
    FEDERCONSORZI DISCRIMINA LE DONNE… E LA COLPA SAREBBE DEI CLANDESTINI???

    MA… LA LOGICA MINIMA DI BASE… SAPETE COSA E’???

    SECONDO VOI SE I VUCUMPRA’ DICEVANO DI NON GRADIRE I FRANCESI… ALLORA FEDERCONSORZI SCORAGGIAVA IL TURISMO FRANCESE???

    NON DICIAMO CAZZATE!
    FEDERCONSORZI CERCAVA UNA SCUSA PER NON ASSUMERE DONNE.
    E LA HA TROVATA.

    E VOI / MAMMALUCCHI!!!! / CI CASCSTE COME PERE!!!

    E MI FIRMO CON NOME E COGNOME… IO!!!!

    1. a parte che è maleducazione scrivere in maiuscolo, è come urlare. Poi si, hanno ammesso di non aver assunto donne a causa degli ambulanti islamici. E allora? Non ti sembra logico. Beh, nemmeno a noi, ma così è avvenuto. Altre ragioni non ce ne sono e non se ne vedono (per loro stessa ammissione)
      Carlotta

    2. Onestamente questa cosa puzza anche a me. E ho il sospetto che l’odio degli islamici contro le donne sia usato come capro espiatorio per giustificare il maschilismo nostrano. Siamo onesti: quante di noi non si sono viste negare posti di lavoro in quanto donne e quindi in grado di procreare?
      Poi, se federconsorzi ha affermato che la motivazione è questa liberi di crederci. Che sia vera o meno non ci fanno comunque una gran figura: se è come sospetto io, passano da maschilisti; se è vera la motivazione portata son dei mollaccioni, perché capisco il rispetto delle altre culture, ma visto che qui in Italia la donna (in teoria) non è considerata un essere inferiore sta agli immigrati accettare e adeguarsi.

      1. il posto da beach stewart dura 3 mesi l’estate (dubito che poi abbiano bisogno di una figura del genere il resto dell’anno no?).
        perchè secondo te dovrebbero interdire questo lavoro alle donne.
        hanno paura che figlino flash nell’arco di 3 mesi?

        oltretutto mi viene da pensare che una donna così irresponsabile da cercarsi un lavoro di tre mesi proprio durante la gravidanza non esiste, no?

        la donna al mare va pure meglio a livello di bella presenza, tipo le pr delle discoteche.
        è una cosa che da uomo non mi spiego, quella delle donne che accettano di fare la ragazza immagine (non capisco l’impatto che avrebbe sulla propria dignità, però vabbè) però è così che funziona. si richiede la bella presenza.
        una bella ragazza al tal stabilimento attira…

  6. anch’io eviterò con cura di andare in spiaggia a Jesolo e lo dirò anche ai miei amici e conoscenti bello schifo!!!

    1. già che ci sei , dì anche ai tuoi amici che lo Stato è totalmente assente e che situazioni di questo tipo non sarebbero mai accadute se anche solo occasionalmente le forze dell’ ordine facessero il loro dovere nei confronti dei cittadini per bene . Se non ci fossero clandestini e venditori di prodotti taroccati ( che sono entrambi dei reati gravi ) ed ogni qualvolta che un diversamente cristiano che considera le donne come esseri inferiori e se la prende con loro insultandole e prendendole a schiaffi ,ci fosse stato un puntuale intervento dello Stato rappresentato da Polizia o Carabinieri , le spiagge sarebbero luoghi più vivibili per tutti , compresi gli immigrati regolari che rispettano le leggi italiane

  7. ha trovato la soluzione più semplice e meno corretta per evitare i “fuochi”. l’anno scorso ce ne sono stati quotidianamente

  8. Masiete matti nel Veneto ?
    Lo sapete che e` contro la legge di dire “NO” soltanto per la questione di essere donna ? Portate quel tizio responsabile in corte e vedrete che dovra` pagare anche i danni morali. Se i mussulmani non sono conteni, ci sono molti aerei che partono e loro possono prenderne uno e rotornare a casa loro. Basta con queste stupidita`.

  9. quanti sono i musulmani che vanno in spiaggia a jesolo? 2?? o bisogna contare quelli che vendono borse e robaccia senza neanche pagarci le tasse???

  10. Buonasera! Partendo dal presupposto non è molto comprensibile la logica con cui è stata presa questa decisione, ci sono altre due cose da considerare: 1) è un enorme paradosso il fatto che dei musulmani si lamentino di esser ripresi da delle donne ma che si avvicinino a delle donne in bikini pur di vendere la loro mercanzia… presumo che anche il musulmano più moderato non tolleri che la propria donna si metta in bikini e quindi, volendo essere coerente, in spiaggia non deve approcciare le donne (anche se solamente per vendere) 2) con questo provvedimento non è un pò legittimare questo commercio illecito? e quindi dare contro alle varie ordinanze?

    1. Infatti, concordo pienamente, sono loro i primi a squadrare le ragazze in spiaggia e per strada, maschilisti del ca**o, gli fa comodo però quando se le devono portare a letto…incredibile che nel 2013 ci siano ancora persone con queste mentalità ottuse e primitive.

  11. Dal Corriere del Veneto: Federconsorzi ha fatto marcia indietro. Viste le polemiche suscitate, ci saranno delle squadre miste (uomo donna) di beach stewarts.

    1. Beh, questa è una buona notizia ma se nessuno la faceva la polemica…….
      Rimane comunque un atto gravissimo

  12. intanto loro non possono fare i venditori clandestini perchè non è giusto nei confronti dei venditori che pagano le tasse, poi come si permettono di comandare da ospiti?? se non gli va bene TUTTI A CASA!

  13. Scrivi anche tu al Presid. Cattai per esprimere il tuo dissenso. Scrivi a: comunicazione@comune.jesolo.ve.it . Io ho appena scritto: Leggo le sue comunicazioni circa la decisione umiliante per le donne italiane, cattoliche, cristiane, atee e di qualsiasi altra religione di non aver voluto affidare la gestione del servizio per non urtare la sensibilità dei musulmani: guardi che è lei a URTARE la nostra di sensibilità e io al suo posto me ne vergognerei, in primis come cattolico, salvo appartenga al rango dei buonisti, dei cattoprogressisti e relativisti, e poi come ITALIANO, con le nostre origini, tradizioni, fede, cultura e rispetto delle donne. Si parla tanto di integrazione, di maggiori possibilità per le donne, per una vera uguaglianza e poi …. Io me ne vergognerei. Le comunico comunque che ne io ne tutta la mia famiglia metterà piede non solo sule spiagge di Jesolo ma nell’intera città, neanche come semplice gita domenicale. Massimiliano Ferrara

  14. sper fortuna leggo la notizia del marcia indietro…. anche perché avevo gia prenotato jesolo per la prima volta e gia mi veniva voglia di annullare la vacanza. Ritengo che comunque prima di arrivare alla rettifica avrebbero dovuto pensarci meglio prima…. ma chi e’ che li consiglia?????sono sempre piu basita di fronte alla gente che ci governa e prende decisioni.bah!

  15. Sono di Jesolo ed effettivamente la zona di arenile che frequento l’anno scorso era presieduta da uno stewart donna, precisamente una carinissima e gentile ragazza bionda, che puntualmente ogni volta quando svolgeva il suo lavoro( che non era allontanare i venditori, bensì attenzione all’eleganza ,è informare gli eventuali acquirenti del infrazioni che vanno a commettere acquistando da abusivi)era molte volte(non sempre) oggetto di insulti anche pesanti dai vari venditori, al che lei sempre molto carinamente faceva finta di non sentire continuando a parlare col turista facendo peró attenzione ad eventuali ritorsioni/sberloni/spintoni dai vari venditori. Credetemi uno spettacolo per niente simpatico da vedere soprattutto se a subire è una ragazza giovane che se ne sta vestita sotto il sole sulla sabbia che scotta correndo avanti indietro e nonostante il suo impegno per colpa di un dio astemio ha oltretutto perso il posto di lavoro!

  16. Ma siamo fuoriiiiii???? Ammesso che sia vero come possiamo farci influenzare da stranieri che vengono nel nostro paese “ospiti” o di nascosto???? Dovrebbero solo dire grazie e star zitti!!!!!! Ci lasciassero in pace quando siamo in spiaggia a rilassarci invece di romper ogni 3 minuti con la loro merce!!!!!

  17. Con tutto il rispetto per tutti gli immigrati ma questa decisione mi sembra del tutto fuori luogo uno visto che non c’e lavoro e non assumerle sarebbe ancora più grave ma poi mi sembra che vendere in spiaggia e specialmente i tarocchi non e reato e poi basta con sta storia fatele lavorare punto e basta se vedono una bella donna si girano se hanno voglia e se no sopportano punto

  18. influenzati o no da questi stranieri a volte o spesso clandestini… proviamo per un attimo a pensare se una di queste donne fosse maltrattata in modo serio, ma molto serio, da uno di questi personaggi di turno… come si mettono le cose? ha ragione quello che si è rifiutato di assumere le donne o quello che ha combattuto per una seppur giusta e giustificata parità dei sessi sul lavoro? preciso che non sono femminista ma sono per la parità delle parti. bisogna agire a priori contro questi clandestini perché quando sono in spiaggia è già tardi. la sorveglianza della spiaggia va bene, ma l’attenzione alla frontiera o alle barche che scaricano di tutto o ai centri profughi o più ancora agli stati che non danno sufficienti supporti ai loro popoli perché non emigrino……… questo sarebbe un po’ meglio

    1. Io ho rischiato diverse volte di “essere maltrattata in modo serio da questi personaggi”, ma essendo una donna occidentale, educata alla occidentale etc.etc. non mi sono mai lasciata intimidire ed ho sempre affrontato le situazioni da adulto capace di difendersi. Di solito tali soggetti, abituati a femmine subalterne e passive, non si aspettano certe reazioni e solitamente hanno la peggio.
      Quindi iniziamo a smettere di ritenere le donne dei semiadulti incapaci di provvedere a sè stesse.

  19. Che abbiano fatto marcia indietro, mi fa piacere. Comunque a prescindere da tutto , facendo questo tipo di discriminazione, si sarebbero beccati una denuncia madornale per poi finire in tribunale.
    E’ successo a dei miei amici quando avendo inserito un annuncio in cui cercavano una segretaria, solo per non aver scritto SEGRETARIA/O, sono andati a finire davanti al giudice con tanto di denuncia e di processo…….. ah dimenticavo ed hanno pure perso la causa e dovuto pagare una multa sostanziosa!
    Quindi credo che Federconsorzi si sia rimangiato tutto , dopo essersi informato bene!

  20. è assurdo…SOLO IN ITALIA (nazione INFAME) permettiamo di far fare i porci comodi a questi pez** di merda. E la colpa è della sinistra che li accoglie a braccia aperte fottendosene del popolo ITALIANO!
    Noi invece quando siamo turisti nelle loro terre dobbiam star attenti anche a cosa indossare e blablabla! Insomma in casa nostra o in casa loro, sempre alle loro condizioni dobbiamo stare! E + COGLIONE chi li appoggia! Io l’accetta al collo vi appoggerei!! – I T A L I A R I D I C O L A –

  21. per me cio che sta scritto son cavolate anche perchè non è vero che tutti i muslim non accettano i rimproveri… mi volete dire che qui in italia di religione cristiana non cè gente che tollera il rimprovero della donna cioè che una donna impone delle determinate cose, ma dai non prendiamoci in giro la relegione non centra è l’essere umano o la persona che risponde male o non li piace essere sgridato da una donna… la religione la dovete lasciare da parte e pensare alla persona che avete di fronte non di dire quello è muslim allora la sua religione dice queste cose. o se no quello picchia uno allora è colpa della religione.la religione la mettete sempre in mezzo ad ogni cosa uno del africa faccia una cosa……….. detto questo spero che la gente abbia un pò la mente aperta per capire certe cose……

Close