L’esercito americano ha condotto un raid notturno nella provincia nord-occidentale di Idlib, in Siria, controllata da gruppi jihadisti.

«Le forze delle operazioni speciali statunitensi sotto il controllo del comando centrale degli Stati Uniti hanno condotto una missione antiterrorismo questa notte nel nord-ovest della Siria», ha detto in una dichiarazione diffusa in mattinata il segretario stampa del Pentagono John Kirby. «La missione ha avuto successo. Non ci sono state vittime statunitensi. Ulteriori informazioni saranno fornite non appena saranno disponibili».

Indiscrezioni parlano di una missione con un target di altissimo profilo, forse Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurashi, cioè il successore di Abu Bakr al-Baghdadi, o comunque un uomo a lui molto vicino.

Il raid di successo e le vittime civili

Le prime informazioni da testimoni sul luogo riferiscono di una operazione molto simile a quella che nell’ottobre 2019 portò alla morte del leader dell’ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi, compreso il decollo di elicotteri dalla base di “Khurab Ashek” a Kobani, più conosciuta con il nome di Ayn al-Arab.

Obiettivo delle forze speciali americane era un edificio a due piani nel villaggio di Atmeh.

Testimoni riferiscono di uno scontro a fuoco violentissimo nel quale sarebbero stati uccisi diversi civili tra cui donne e bambini. Un inviato di Al Jazeera ha parlato di 10 vittime civili tra cui sei bambini.

Né la coalizione guidata dagli Stati Uniti, né il comando centrale degli Stati Uniti hanno risposto alle diverse richieste di chiarimento in merito alle vittime civili.

I gruppi che operano a Idlib includono ribelli sostenuti dalla Turchia e una serie di gruppi jihadisti come Hayat Tahrir al-Sham, precedentemente noto come Fronte al-Nusra, e Huras al-Din, legato ad Al-Qaeda, che è stato occasionalmente preso di mira negli attacchi dei droni statunitensi.

Per questo motivo senza ulteriori informazioni da parte americana o da parte delle coalizione anti-ISIS è difficile sapere chi fosse l’obiettivo costato un prezzo di vittime innocenti così alto.