Siria: Jet israeliani distruggono spedizione di armi destinate a Hezbollah

By redazione

Con un doppio attacco in Siria avvenuto poco dopo la mezzanotte jet israeliani hanno attaccato e distrutto una spedizioni di armi iraniane dirette a Hezbollah nonché una base che secondo l’intelligence ospita miliziani e militari di Teheran nel sud della Siria.

Il primo attacco è avvenuto nei pressi di Homs, nel centro della Siria. Obiettivo dei jet israeliani una spedizione di armi iraniane destinate a Hezbollah. Secondo testimoni locali il convoglio sarebbe andato completamente distrutto.

Mezzora dopo un secondo attacco ha preso di mira una base iraniana nei pressi di Quneitra, nel sud della Siria. Anche in questo caso l’obiettivo erano depositi di armi ed esplosivi che sarebbero andati distrutti.

L’agenzia di stampa siriana SANA ha affermato – come fa sempre – che le difese aeree siriane avrebbero respinto i due attacchi provenienti rispettivamente dal Libano e dalle Alture del Golan e di aver distrutto tutti i missili israeliani. Testimoni locali affermano invece l’esatto contrario e di aver udito diverse esplosioni.

Giovedì scorso un drone israeliano aveva ucciso Imad Tawil, un importante capo di Hezbollah in Siria.

Continua quindi la guerra “sottotraccia” tra Iran e Israele in Siria. Gli israeliani hanno sempre affermato che non permetteranno a Teheran di posizionarsi in pianta stabile in territorio siriano e che avrebbero impedito qualsiasi consegna di armi ad Hezbollah.