Taglia di 7 milioni su terrorista Hezbollah responsabile attentato di Buenos Aires

Annuncio del Dipartimento di Stato americano

Il Dipartimento di Stato americano ha reso noto ieri sera di aver messo una taglia di 7 milioni di dollari sul terrorista di Hezbollah responsabile dell’attentato di Buenos Aires che il 18 luglio 1994 devastò la Associazione Mutualità Israelita Argentina (AMIA) uccidendo 85 civili innocenti.

Nel comunicato diffuso ieri sera il Dipartimento di Stato Americano afferma che nell’ambito del programma “Rewards for Justice” pagherà fino a 7 milioni di dollari a chiunque fornirà informazioni che possano portare alla cattura di Salman Raouf Salman, noto anche come Samuel Salman El Reda, figura di spicco di Hezbollah considerato la mente e l’esecutore dell’attentato alla AMIA di Buenos Aires.

Scrive il Dipartimento di Stato: «Salman è un leader dell’organizzazione per la sicurezza esterna di Hezbollah (ESO), responsabile della pianificazione, del coordinamento e dell’esecuzione degli attacchi terroristici di Hezbollah in tutto il mondo. Ha diretto e sostenuto le attività terroristiche di Hezbollah nell’emisfero occidentale ed è stato coinvolto in complotti in tutto il mondo».

Il Dipartimento di Stato in collaborazione con il Dipartimento del Tesoro, nell’ambito del programma “Rewards for Justice” che si prefigge di dare un premio in denaro a chiunque fornisca informazioni utili a catturare i peggiori terroristi al mondo, ha inserito Salman Raouf Salman nella lista dei “terroristi globali” ai sensi dell’Executive Order 13224 che tra le altre cose congela tutti i beni del terrorista sia negli Stati Uniti che all’estero.

Il 18 luglio 1994 un tremendo attentato organizzato da Hezbollah devastò la sede della Associazione Mutualità Israelita Argentina (AMIA) a Buenos Aires, in Argentina, provocando la morte di 85 civili e il ferimento di almeno 200 persone.