Tensione altissima tra Siria e Israele. IAF bombarda postazioni siriane

12 Luglio 2018

La tensione tra Siria e Israele sta salendo alle stelle. Ieri un drone siriano è stato abbattuto da un Patriot mentre cercava di infiltrarsi in territorio israeliano. Un atto ostile verso lo Stato Ebraico che non poteva rimanere impunito. E questa notte i caccia israeliani hanno dato la loro risposta al regime di Assad.

Poco dopo la mezzanotte alcuni caccia con la Stella di David si sono levati in volo da una base aerea non identificata e hanno colpito diverse postazioni dell’esercito siriano nella regione di Quneitra.

Secondo l’agenzia di stampa siriana SANA i caccia israeliani hanno lanciato diversi missili contro alcune postazioni dell’esercito siriano. Sempre la SANA sostiene che l’attacco sarebbe stato «bloccato dalle forze di difesa siriane».

L’attacco aereo è stato confermato poco fa anche dall’esercito israeliano. Un portavoce dell’IDF ha specificato che l’attacco è stato deciso in risposta al tentativo da parte siriana di infiltrare un drone in territorio israeliano. Mentendo le affermazioni della agenzia SANA, l’IDF ha poi diffuso un video nel quale si vedono i missili israeliani colpire tre obiettivi siriani e causare grandi esplosioni.

Il portavoce dell’esercito israeliano ha detto che Israele «continuerà ad agire con decisione e forza contro i tentativi di violare la sovranità israeliana».

Martedì scorso il Ministro della difesa israeliana, Avidgor Lieberman, aveva ammonito la Siria a non compiere atti ostili verso Israele o ne avrebbe pagato le conseguenze.

Sarah G. Frankl

Vive nel sud di Israele. Responsabile della redazione e delle pubblicazioni Breaking News. Cura i social di Rights Reporter. Esperta del settore informatico. Hacker Etica

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

Verso l’incontro Putin-Trump: dal futuro del Medio Oriente dipende quello dell’Europa

Next Story

Aiuti ai palestinesi: DEM contro i tagli di Trump. E in Italia cosa decideranno?

Latest from Medio Oriente

Go toTop