Ecco il manuale di Hamas per nascondere trappole esplosive e armi nelle case civili

By , in Middle East on . Tagged width: , , , , ,

Hamas e manuali – Dopo le linee guida per i giornalisti e dopo il manuale su come usare i civili come scudi umani viene fuori anche un manuale, sempre scritto e distribuito da Hamas, su come nascondere esplosivi e trappole esplosive nelle abitazioni civili. A scoprirlo è stato ancora una volta l’IDF durante l’operazione “margine protettivo”.manuale-hamas

Il manale illustra come fare per costruire ordigni esplosivi improvvisati (IED) e come fare per conservarli e nasconderli nelle abitazioni civili. Il manuale spiega che per Hamas è importante riuscire a portare i combattimenti dalle zone aperte a quelle urbane per mettere in difficoltà il nemico. Poi spiega che “è più facile per i combattenti della resistenza (Hamas n.d.r.) operare all’interno degli edifici civili al fine di eludere la sorveglianza aerea e gli attacchi mirati”. In più c’è un altro fattore fondamentale, sempre secondo il manuale, e cioè che “operare da abitazioni civili aumenta il fattore sorpresa”.

Una sezione particolare del manuale spiega come fare per nascondere ordigni esplosivi all’interno delle abitazioni:

1 – L’attività di nascondere armi nelle case deve essere fatta con segretezza e non deve avere caratteri riconducibili ad azioni militari.

2 – Le armi vanno nascoste nelle zone residenziali e vanno camuffate con oggetti di uso comune.

3 – E’ necessario usare i residenti per collocare gli ordigni all’interno delle case.

gaza-esplosivi-bambino

Dopo aver spiegato i vantaggi di utilizzare aree civili, il manuale fornisce consigli per i responsabili degli ordigni in una parte intitolata “Nascondere e Camuffare di esplosivi”, che si apre dicendo che “l’obiettivo è quello di fondersi con l’ambiente, sia in aree naturali che in ambienti civili”. In questo caso il manuale fornisce precise istruzioni su come camuffare gli ordigni e rimanere allo stesso tempo relativamente al sicuro.

Per farla breve siamo di fronte all’ennesima prova di come Hamas usi i civili in combattimento e per tendere trappole esplosive ai militari israeliani come per altro documentato in diversi video distribuiti dall’IDF (Qui e Qui due esempi). La cosa non solo è criminale per i rischi fatti correre ai civili, ma è un crimine di guerra secondo le convenzioni internazionali. Ma sembra che a nessuno importi nulla di quello che Hamas costringe a fare ai civili di Gaza mettendoli seriamente a rischio, tantomeno alle cosiddette “organizzazioni umanitarie” che sebbene siano perfettamente a conoscenza di queste pratiche le avvallano con il loro silenzio.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles