Meshaal ammette: Hamas dietro uccisione tre ragazzi israeliani. E le scuse dei Pacivendoli?

khaled-meshaalDopo le ammissioni dello lo sceicco Saleh a-Arouri arriva anche la conferma del capo di Hamas, Khaled Meshaal: dietro al rapimento e la brutale uccisione dei tre ragazzi israeliani c’è Hamas, una cosa che qualsiasi persona dotata di un minimo di intelligenza sapeva già ma che i sostenitori dei terroristi palestinesi hanno sempre negato con veemenza e fino a ieri persino Hamas aveva inutilmente negato.

Khaled Meshaal lo ammette in una intervista a Yahoo News (in coda all’articolo trovate il link) anche se poi corregge un po’ il tiro affermando che “la leadership politica non era al corrente di questa operazione e che ne è stata informata solo in seguito”. Meshaal tiene anche a precisare che Hamas non è come l’ISIL (o ISIS) anche se, detto francamente, nessuno ci crede, almeno tra quelli che non hanno gli occhi coperti dall’odio anti-ebraico visto anche quello che è successo ieri a Gaza.

Adesso ci si aspetterebbe che tutti i pacivendoli bugiardi e mentitori chiedessero scusa per aver difeso a spada tratta Hamas durante quella orribile “operazione”. Ma chiaramente sappiamo che non lo faranno mai, sono così abituati a mentire che per loro ormai è diventata una cosa normale.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

[glyphicon type=”link”] Link all’intervista

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata