Attentato palestinese a Gerusalemme. Morti e feriti tra cui bambini

10 Febbraio 2023

Un bambino di sei anni e un uomo di 20 anni sono stati uccisi e almeno altri cinque sono stati feriti in un attacco con un’automobile vicino al quartiere Ramot di Gerusalemme. Uno dei feriti è un bambino in condizioni critiche.

Le immagini grafiche della scena hanno mostrato diverse persone riverse a terra dopo che un veicolo Mazda blu si è schiantato contro una fermata dell’autobus vicino al sito di Nebi Samuel, tra Gerusalemme e la città palestinese di Ramallah.

Il terrorista, ucciso dalla polizia, è stato identificato come Hussein Qaraqa, cittadino israeliano residente nel quartiere di Issawiya a Gerusalemme Est.

Magen David Adom ha dichiarato che il bambino, 6 anni, è stato dichiarato morto sulla scena.

La seconda vittima è stata identificata come Alter Shlomo Lederman, uno studente di yeshiva di 20 anni che si era sposato due mesi fa. Lui e la moglie si stavano recando a casa dei genitori di lui per lo Shabbat. Lederman è stato trasportato d’urgenza al Centro medico Shaare Zedek in condizioni critiche, dove è deceduto a causa delle ferite.

All’inizio alcuni media in lingua ebraica avevano affermato che Lederman era stato colpito da un proiettile durante l’attentato e non che fosse stato investito. Ma un portavoce della polizia ha smentito l’affermazione e ha detto che tutte le vittime erano state ferite o uccise dall’auto.

Un altro bambino di otto anni è in condizioni critiche allo Shaare Zedek.

“Quando siamo arrivati sulla scena, lo spettacolo è stato scioccante”, ha detto Shraga Rosenthal, medico della MDA. “Abbiamo visto un’auto vicino alla stazione degli autobus dopo aver investito dei pedoni che stavano aspettando alla stazione”.

“Abbiamo visto sei feriti distesi l’uno accanto all’altro, tra cui due bambini di circa 6 anni che erano incoscienti con un grave trauma multisistemico”, ha detto.

Gli altri feriti includevano due uomini di 20 anni in gravi condizioni, un uomo di 40 anni in condizioni moderate e un bambino di 10 anni in condizioni leggere, hanno detto i funzionari medici.

I feriti sono stati portati negli ospedali Shaare Zedek e Hadassah Mount Scopus della capitale.

La polizia ha dichiarato che un gran numero di forze dell’ordine si trovava sulla scena.

L’ufficio del Primo Ministro Benjamin Netanyahu ha dichiarato che il premier è stato aggiornato sull’attacco e ha deciso di sigillare la casa dell’aggressore.

“A nome di tutti i cittadini di Israele, invio le mie condoglianze alle famiglie delle persone uccise nell’attacco a Gerusalemme. Ho condotto una valutazione della sicurezza e ho ordinato un aumento delle forze, per effettuare arresti e agire immediatamente per sigillare la casa del terrorista e demolirla”, ha dichiarato Netanyahu.

Come politica, Israele demolisce le case dei palestinesi accusati di aver compiuto attacchi terroristici mortali. La sigillatura delle case degli attentatori è spesso una soluzione alternativa alla demolizione. Il mese scorso, la polizia ha saldato porte e finestre della casa di un terrorista palestinese che ha ucciso sette persone a Gerusalemme, come mossa temporanea in vista della sua completa demolizione.

Il presidente Isaac Herzog ha sottolineato che l’attacco è avvenuto poco prima dello Shabbat, il giorno di riposo ebraico.

“Poco prima dello Shabbat, i nostri cuori sono affranti da un terribile dolore dopo che uno spregevole terrorista ha tolto la vita a un bambino e a un giovane uomo in un attentato a Gerusalemme”, ha dichiarato Herzog.

“Insieme a tutto il popolo israeliano, sento il dolore delle famiglie e prego per la guarigione dei feriti”.

Parlando sul posto, il Ministro della Sicurezza Nazionale Itamar Ben Gvir ha detto di aver ordinato alla polizia di istituire posti di blocco intorno a Issawiya, da dove proveniva il terrorista, “come deterrente”.

“Dobbiamo agire con determinazione e aggressività per proteggere i nostri figli”, ha dichiarato.

Ben Gvir, del partito di estrema destra Otzma Yehudit, ha dichiarato di voler “assediare completamente” il quartiere, ma che ci sono problemi legali a riguardo, aggiungendo che sta continuando a lavorare per far passare una legge che chiede la pena di morte per i terroristi.

I gruppi terroristici palestinesi della Jihad islamica e di Hamas, quest’ultimo al potere nella Striscia di Gaza, hanno lodato l’attacco ma non hanno rivendicato la responsabilità.

Un portavoce di Hamas ha definito l’attacco “una risposta eroica ai crimini dell’occupazione”.

L’attacco è avvenuto in un momento di crescente violenza nella regione, con l’esercito israeliano che ha proseguito l’offensiva antiterrorismo in Cisgiordania per far fronte a una serie di attacchi che hanno causato la morte di 31 persone in Israele nel 2022 e di altre sette in un attacco a Gerusalemme il mese scorso.

L’operazione dell’IDF ha portato a più di 2.500 arresti in incursioni quasi quotidiane. L’operazione ha causato la morte di 171 palestinesi nel 2022 e di altri 42 dall’inizio dell’anno, molti dei quali durante gli attacchi o gli scontri con le forze di sicurezza.

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sui nuovi articoli e sulle nostre iniziative

I più condivisi di recente

Previous Story

Ucraina: la Russia colpisce Zaporizhzhia 17 volte ogni ora

Next Story

I palestinesi festeggiano per l’attentato di Gerusalemme

Latest from Medio Oriente

Go toTop