Confermato attacco Stati Uniti contro Houthi nello Yemen

18 Gennaio 2024
attacco usa contro houthi

Il Comando centrale degli Stati Uniti conferma di aver effettuato degli attacchi contro gli Houthi dello Yemen, affermando che le forze americane hanno colpito 14 missili che erano stati innescati dai ribelli sostenuti dall’Iran.

“Questi missili su rotaie di lancio rappresentavano una minaccia imminente per i mercantili e le navi della Marina statunitense nella regione e avrebbero potuto essere lanciati in qualsiasi momento, spingendo le forze statunitensi ad esercitare il loro diritto e obbligo intrinseco di difendersi”, afferma il CENTCOM in un comunicato. “Questi attacchi, insieme ad altre azioni che abbiamo intrapreso, ridurranno le capacità degli Houthi di continuare i loro attacchi sconsiderati contro la navigazione internazionale e commerciale”.

La dichiarazione denuncia sensibilmente gli Houthi come “terroristi sostenuti dall’Iran”, dopo che l’amministrazione Biden ha ridisegnato il gruppo ribelle come organizzazione terroristica all’inizio della giornata e ha parzialmente ripristinato le sanzioni. Prima di mercoledì, le dichiarazioni del CENTCOM sugli Houthi li definivano “militanti sostenuti dall’Iran”.

Il testo integrale CENTCOM

Nel contesto degli sforzi multinazionali in corso per proteggere la libertà di navigazione e prevenire gli attacchi al traffico marittimo degli Stati Uniti e dei partner nel Mar Rosso, il 17 gennaio, alle 23:59 circa (ora di Sanaa), le forze del Comando centrale degli Stati Uniti hanno colpito 14 missili Houthi sostenuti dall’Iran che erano stati caricati per essere lanciati nelle aree controllate dagli Houthi nello Yemen. Questi missili su rotaie di lancio rappresentavano una minaccia imminente per i mercantili e le navi della Marina statunitense nella regione e avrebbero potuto essere lanciati in qualsiasi momento, spingendo le forze statunitensi a esercitare il loro diritto e obbligo intrinseco di difendersi. Questi attacchi, insieme ad altre azioni che abbiamo intrapreso, ridurranno la capacità degli Houthi di continuare i loro attacchi sconsiderati alle navi internazionali e commerciali nel Mar Rosso, nello Stretto di Bab-el-Mandeb e nel Golfo di Aden.

“Le azioni dei terroristi Houthi sostenuti dall’Iran continuano a mettere in pericolo i marinai internazionali e ad interrompere le rotte commerciali nel Mar Rosso meridionale e nelle vie d’acqua adiacenti”, ha dichiarato il generale Michael Erik Kurilla, comandante dell’USCENTCOM. “Continueremo a intraprendere azioni per proteggere le vite di marittimi innocenti e proteggeremo sempre il nostro popolo”.

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

I più condivisi di recente

bugie di hamas. Ostaggi morti non a causa IDF
Previous Story

Menzogne di Hamas: gli ostaggi morti non sono stati uccisi dagli attacchi dell’IDF

attacco iraniano al pakistan risposta islamabad
Next Story

Dopo l’attacco iraniano al Pakistan la risposta di Islamabad. Il punto della situazione

Latest from Medio Oriente

Go toTop