Iran annuncia lo sviluppo di un nuovo missile da crociera

25 Febbraio 2023

L’Iran ha sviluppato un missile da crociera con una gittata di 1.650 km (1.025 miglia), ha dichiarato venerdì un alto comandante delle Guardie Rivoluzionarie, una dichiarazione che potrebbe sollevare le preoccupazioni dell’Occidente dopo l’uso di droni iraniani da parte della Russia nella guerra in Ucraina.

Separatamente, Amirali Hajizadeh, il capo della forza aerospaziale delle Guardie Rivoluzionarie, ha anche parlato della più volte ripetuta minaccia dell’Iran di vendicare l’uccisione da parte degli Stati Uniti di un alto comandante iraniano, dicendo: “Stiamo cercando di uccidere l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump”.

“Il nostro missile da crociera con una gittata di 1.650 km è stato aggiunto all’arsenale missilistico della Repubblica Islamica dell’Iran”, ha dichiarato Hajizadeh alla TV di Stato.

La televisione ha trasmesso quello che ha dichiarato essere il primo filmato che mostra il nuovo missile da crociera Paveh.

Hajizadeh (irridente) ha detto che l’Iran non intendeva uccidere “poveri soldati” quando ha lanciato un attacco con missili balistici contro le forze guidate dagli Stati Uniti in Iraq, giorni dopo che il comandante militare iraniano Qassem Soleimani è stato ucciso in un attacco di droni statunitensi nel 2020 a Baghdad.

“Se Dio vuole, stiamo cercando di uccidere Trump. Oltre a lui anche l’ex Segretario di Stato Mike Pompeo e i comandanti militari che hanno dato l’ordine di uccidere Soleimani dovrebbero essere uccisi”, ha detto Hajizadeh nell’intervista televisiva.

I leader iraniani hanno spesso giurato di vendicare Soleimani in termini forti.

L’Iran ha ampliato il suo programma missilistico, in particolare i missili balistici, sfidando l’opposizione degli Stati Uniti e le espressioni di preoccupazione dei Paesi europei. Teheran afferma che il programma è puramente difensivo e di natura deterrente.

L’Iran ha dichiarato di aver fornito a Mosca dei droni prima della guerra in Ucraina. La Russia ha usato i droni per colpire centrali elettriche e infrastrutture civili.

A novembre, il Pentagono ha dichiarato che gli Stati Uniti erano scettici sui rapporti che citavano Hajizadeh, secondo cui l’Iran aveva sviluppato un missile balistico ipersonico.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

La vergognosa non proposta cinese sulla guerra in Ucraina

Next Story

Israele, Generale IDF: «i coloni estremisti sono pericolosi»

Latest from Medio Oriente

Go toTop