Israele: arrestato Asam Barghouti. Uccise due militari israeliani

Con una operazione congiunta tra esercito, polizia e Shin Bet e dopo una caccia durata un mese, le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato il terrorista palestinese Asam Barghouti sospettato dell’uccisione di due militari israeliani.

Asam Barghouti è stato arrestato nel villaggio di nel villaggio di Abu Shukheidim, a nord di Ramallah, nella West Bank. Era nascosto a casa di un sospetto complice.

Il terrorista palestinese era ricercato insieme al fratello Salih per l’attentato del 13 dicembre dove vennero uccisi due militari israeliani, Yuval Mor Yosef e Yosef Cohen, e di quello avvenuto pochi giorni prima dove rimasero feriti sette israeliani tra i quali una donna incinta che poi perse il bambino.

Il fratello di Asam Barghouti, Salih Barghouti, era stato ucciso durante uno scontro a fuoco con le forze di sicurezza israeliane lo scorso 12 dicembre.

Secondo lo Shin Bet, Asam Barghouti stava pianificando altri attentati contro cittadini e militari israeliani. Il terrorista palestinese è stato trovato in possesso di un kalashnikov e di diverse munizioni.

Il terrorista palestinese è stato trasferito presso un luogo segreto ed è attualmente sotto interrogatorio da parte dello Sin Bet.