La Germania inserirà Hezbollah nella lista nera dei gruppi terroristici

La decisione tedesca dovrebbe arrivare la prossima settimana e potrebbe fare da traino per tutta l’Unione Europea

Secondo quanto si apprende da fonti accreditate e attendibili, la prossima settimana la Germania inserirà l’ala politica di Hezbollah nella lista dei gruppi terroristici.

Ad annunciarlo, tra gli altri, è l’ex ambasciatore israeliano presso l’ONU, Ron Prosor, il quale ha detto anche che la decisione tedesca potrebbe avere importanti implicazioni anche per il resto dell’Unione Europea che fino ad ora considera “gruppo terrorista” solo l’ala militare di Hezbollah.

Parlando in veste di capo della Abba Eban Institute for International Diplomacy, Prosor ha detto che da diverso tempo porta avanti uno sforzo importante per convincere la Germania a inserire l’ala politica di Hezbollah nella lista nera dei gruppi terroristici.

Secondo Prosor mercoledì della prossima settimana i ministri degli interni, della giustizia e degli esteri tedeschi dovrebbero incontrarsi con i ministri degli interni di tutti gli stati che formano la Germania per designare l’ala politica di Hezbollah come una organizzazione terroristica.

Gli sforzi di Ron Prosor affinché Berlino si muovesse su questo tema hanno ricevuto un enorme aiuto dall’ambasciatore americano in Germania, Richard Grenell, il quale ha affermato di aver costantemente fatto pressione sui vertici tedeschi.

La Germania seguirebbe quindi la Gran Bretagna che è dall’inizio di quest’anno che ha inserito l’ala politica di Hezbollah nella lista delle organizzazioni terroristiche, ma andrebbe però contro la Francia la quale si rifiuta, almeno fino ad oggi, di considerare la totalità del gruppo legato a Teheran alla stregua di un gruppo terrorista.

Tuttavia sia Ron Prosor che l’ambasciatore americano a Berlino ritengono che la decisione tedesca potrebbe spingere l’intera Unione Europea a prendere in considerazione un passo del genere.

A spingere ulteriormente l’Europa verso la messa al bando totale del gruppo terrorista finanziato e armato da Teheran potrebbe e dovrebbe essere la consapevolezza che Hezbollah è una delle maggiori organizzazioni che gestiscono il traffico di cocaina proveniente dal Sud America che sta letteralmente invadendo il vecchio continente fruttando ai terroristi centinaia di milioni di dollari.

Se la decisione annunciata da Ron Prosor venisse adottata, in Germania sarebbe proibito anche solo sventolare una bandiera di Hezbollah, un fatto che avviene molto frequentemente durante le manifestazioni anti-israeliane.