resa umanitaria di hamas per il bene dei palestinesi

Perché nessuno chiede la resa umanitaria di Hamas?

Ho l'impressione che ai cosiddetti "amici dei palestinesi" interessi ben poco il bene dei loro beniamini

C’è qualcosa che mi sfugge nel modo di pensare dalla vastissima platea che afferma di difendere i palestinesi: perché nessuno di loro nel chiedere la fine dei combattimenti non chiede la resa di Hamas?

D’altra parte sono gli stessi che qualche tempo fa chiedevano la resa dell’Ucraina alla Russia in modo di fermare la guerra. Perché non farlo anche con i terroristi di Gaza?

Una resa umanitaria di Hamas e la contestuale restituzione degli ostaggi porrebbe fine immediatamente alla guerra, i palestinesi potrebbero tornare alle loro case e la ricostruzione di Gaza potrebbe prendere il via immediatamente.

E sarebbe veramente una resa umanitaria visto che Hamas potrebbe davvero porre fine alle drammatiche sofferenze del popolo di Gaza. Cosa ci sarebbe di più umanitario?

I camion di aiuti potrebbero cominciare a fluire di nuovo a centinaia nella Striscia di Gaza. Viveri, medicinali, apparecchiature mediche. Tutto come una volta ma senza il ricatto mafioso di Hamas e della UNRWA.

È l’unico modo per fermare l’offensiva su Rafah, l’unico modo per fermare veramente la guerra e, per una volta, i pacifisti potrebbero stare dalla parte degli aggrediti [Israele] invece che dalla parte degli aggressori [Hamas].

E se proprio vogliamo dirla tutta, pure i paesi arabi e/o musulmani come la Turchia che non ne vogliono sapere niente di accogliere – seppur momentaneamente – i profughi palestinesi, dovrebbero chiedere la resa umanitaria di Hamas invece di chiedere una pausa umanitaria della guerra.

Se Hamas rispetta veramente il popolo palestinese non potrà che accettare, altrimenti non vedo perché a rispettare il popolo palestinese dovrebbe essere Israele.

Intendiamoci, i paesi arabi vanno capiti. In Giordania furono i palestinesi a tentare di rovesciare la monarchia del Re hashemita Husayn di Giordania (il padre dell’attuale Re di Giordania). I giordani uccisero decine di migliaia di palestinesi e altre decine di migliaia furono espulsi. Ma questo nessuno lo ricorda mai.

In Libano i palestinesi ebbero un ruolo decisivo nell’inizio della guerra civile che insanguinò il paese dei cedri e tutt’ora sono fortemente discriminati e isolati (alla faccia del cosiddetto “apartheid israeliano”) senza nessun diritto civile. Ma anche in questo caso gli “amici” dei palestinesi tacciono.

L’Egitto poi considera Hamas un gruppo terrorista in quanto affigliato alla Fratellanza Musulmana. Quindi confini con Gaza sigillati da un muro e da una striscia di terra spianata con le ruspe (comprese decine e decine di case palestinesi). In tanti anni sono pochissimi i camion di aiuti passati per il valico di Rafah che è sempre rimasto sigillato. Eppure anche in questo caso, ci fosse stato un amico dei palestinesi che abbia mai detto qualcosa,

Però da Israele si PRETENDE “umanità”. Loro per anni hanno lanciato missili sul sud di Israele ma se Gerusalemme fermava giustamente l’afflusso di camion succedeva il finimondo.

Ora capite perché dico che «qualcosa mi sfugge» nella contorta mentalità degli “amici” dei palestinesi. Nessun paese arabo li vuole e a farsene carico deve essere Israele nonostante loro [i palestinesi] abbiano come unico desiderio quello di distruggere lo Stato Ebraico.

Quindi, tornando al succo del discorso, Israele questa volta non farà passi indietro con Hamas quindi l’unico modo di salvaguardare i milioni di palestinesi della Striscia di Gaza è una resa di Hamas e la restituzione degli ostaggi. Una resa umanitaria, con le autorità internazionali a vigilare su tutte le operazioni di resa e reclusione.

Franco Londei

Esperto di Diritti Umani, Diritto internazionale e cooperazione allo sviluppo. Per molti anni ha seguito gli italiani incarcerati o sequestrati all’estero. Fondatore e direttore di Rights Reporter

ricambi f-35
Previous Story

Corte olandese blocca trasferimento ricambi per F-35 verso Israele

trump cerca di bloccare aiuti a ucraina e israele
Next Story

Trump prova ad impantanare gli aiuti a Ucraina e Israele alla Camera

Latest from Medio Oriente

Go toTop