Ribelli Houthi, grave minaccia per navigazione nel Mar Rosso

12 Dicembre 2023
ribelli Houthi dello Yemen grave minaccia per navigazione nel Mar Rosso

Una nave è stata attaccata al largo delle coste dello Yemen, nel Mar Rosso.lo hanno rivelato martedì due società private di intelligence.

L’attacco alla nave è avvenuto in concomitanza con l’aumento delle minacce alla navigazione commerciale nell’area da parte dei ribelli Houthi dello Yemen, minacce legate alla guerra tra Israele e Hamas a Gaza.

Gli Houthi non hanno rivendicato immediatamente la responsabilità dell’attacco, anche se il portavoce militare dei ribelli, Brig. Gen. Yahya Saree, ha dichiarato che un annuncio importante sarebbe arrivato presto.

Le società private di intelligence Ambrey e Dryad Global hanno confermato che l’attacco è avvenuto nei pressi del cruciale stretto di Bab el-Mandeb che separa l’Africa orientale dalla penisola arabica.

Il Comando centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha poi dichiarato che la nave, una petroliera commerciale norvegese chiamata STRINDA, è stata attaccata “da quello che si ritiene essere stato un missile da crociera antinave (ASCM) lanciato da un’area dello Yemen controllata dagli Houthi” mentre attraversava Bab el-Mandeb.

L’attacco ha causato un incendio e danni, ma nessuna vittima.

Il CENTCOM ha dichiarato che “non c’erano navi statunitensi nelle vicinanze al momento dell’attacco”, ma che il cacciatorpediniere della Marina statunitense USS Mason nel Mar Rosso ha risposto alla chiamata di mayday della petroliera e ha fornito assistenza.

Gli Houthi, sostenuti dall’Iran, hanno compiuto una serie di attacchi contro navi nel Mar Rosso e hanno anche lanciato droni e missili contro Israele.

Negli ultimi giorni hanno minacciato di attaccare qualsiasi imbarcazione che ritengono diretta o proveniente da Israele, anche se non è emerso immediatamente alcun legame tra la nave di proprietà e gestione norvegese e Israele.

A metà novembre, i ribelli Houthi hanno dichiarato di aver dirottato una nave cargo israeliana che viaggiava nel Mar Rosso. Israele ha incolpato l’Iran per l’incidente e ha negato che la nave fosse israeliana.

Funzionari della difesa statunitense hanno confermato che i ribelli Houthi hanno sequestrato la nave, un cargo chiamato Galaxy Leader, nel Mar Rosso. I ribelli sono scesi sul cargo calandosi da un elicottero.

La nave, battente bandiera delle Bahamas, è registrata sotto una società britannica, parzialmente di proprietà del magnate israeliano Abraham Ungar, che si fa chiamare Rami. Al momento del sequestro, la nave era affittata a una società giapponese.

Secondo l’esercito israeliano, la nave stava navigando dalla Turchia all’India con un equipaggio civile internazionale, senza alcun israeliano a bordo.

[jetpack_subscription_form]

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

I più condivisi di recente

Previous Story

Israele bombarda obiettivi iraniani in Siria

Colloqui segreti qatar israele per rilascio ostaggi gaza
Next Story

Qatar e Israele stanno negoziando segretamente in Europa

Latest from Medio Oriente

Go toTop