Ucraina: in arrivo bombe JDAM-ER contro i sistemi di guerra elettronica russi

La decisione degli Stati Uniti di fornire all'Ucraina le nuove bombe avanzate a guida di precisione JDAM-ER da usare contro le difese elettroniche russe, seppur fortemente tardiva, potrebbe davvero dare una marcia i più all'esercito ucraino
5 Maggio 2024
nuove armi jdam-er all'Ucraina

L’Ucraina sta per ottenere bombe avanzate a guida di precisione JDAM-ER (Joint Direct Attack Munition-Extended Range), progettate specificamente per colpire e neutralizzare le apparecchiature russe per la guerra elettronica (EW), che hanno complicato l’uso delle JDAM convenzionali e delle munizioni Excalibur in prima linea.

Il Pentagono ha annunciato un accordo con Scientific Applications and Research Associates (SARA), un produttore di sensori per le bombe JDAM-ER. Questi sensori ad alta tecnologia sono progettati per tracciare e individuare i sistemi EW. Il sito web The WarZone ha dettagliato le specifiche del nuovo accordo e la sua importanza per le capacità di combattimento delle forze armate ucraine.

The WarZone ha evidenziato una dichiarazione del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti relativa al contratto del valore di 23.554.341 dollari per la produzione di “sistemi di ricerca Home-on-GPS Jam” e l’integrazione di “Heads Up Navigation Systems (HUNS)” ad ampio raggio. I materiali acquisiti forniranno un importante aiuto militare all’Ucraina. La tempistica per la produzione, la quantità di sensori e la data di consegna delle bombe aggiornate per l’uso ucraino rimangono imprecisati.

Gli esperti di WarZone hanno chiarito il significato della decisione del Pentagono. I nuovi sensori sono stati concepiti per contrastare i mezzi EW avversari, disabilitando i dispositivi nemici che hanno ostacolato l’uso dei JDAM. Questa tecnologia potrebbe essere utile anche per le munizioni a guida di precisione M982 Excalibur, la cui efficacia è crollata dal 70% al 6% in seguito all’ampio impiego dell’EW russo in prima linea.

Il costo di ogni sensore JDAM-ER non è stato reso noto; tuttavia, i dati del produttore rivelano che il prezzo di questi componenti è un decimo rispetto alle loro controparti della generazione precedente. “L’HOJ è un dispositivo compatto, con costi di produzione pari a 1/10 rispetto ai sistemi di precedente generazione. L’utilizzo di componenti a stato solido e di un’interfaccia comune per le munizioni facilita un’integrazione rapida ed efficiente in termini di costi”, si legge nella brochure dell’azienda.

Nel frattempo, gli esperti di Defense Express hanno valutato il motivo per cui gli Stati Uniti, in possesso della tecnologia HOJ dal 2014, abbiano deciso solo di recente di effettuare un grosso ordine e trasferirla all’Ucraina. Gli esperti ritengono che inizialmente le bombe a guida di precisione con i nuovi sensori anti-EW fossero troppo poche e che fosse necessario testarle. Dopo essersi dimostrate efficaci, si è deciso di potenziare le capacità delle forze armate ucraine.

Le prime notizie sulla fornitura di JDAM-ER all’Ucraina sono emerse nel marzo 2023, con fotografie circolate online che ritraevano queste bombe montate sotto i MiG-29. Inoltre, sono stati pubblicati filmati di esplosioni attribuite all’uso di tali armi.

Vasyl Bodnar

Italo - Ucraino tornato in patria per difenderla dall'invasore russo. Laureato in scienze politiche, analista per l'Est Europa, hacker etico per RR

SOSTIENICI USANDO STRIPE

non alternative alla distruzione di hamas
Previous Story

Non c’è alternativa alla totale distruzione di Hamas

offensiva rafah
Next Story

Imminente attacco a Rafah: IDF ordina prime evacuazioni

Latest from Guerra Ucraina

Go toTop