Breaking redazione RR – Il primo ministro di Israele, Naftali Bennett, ha ordinato di fare tutto il possibile per evacuare il maggior numero possibile di israeliani dall’Ucraina entro martedì.

Funzionari dello Stato Ebraico ritengono che la finestra per l’evacuazione dei cittadini israeliani dall’Ucraina si stia rapidamente chiudendo. Entro martedì e comunque non oltre mercoledì mattina.

Le autorità di Gerusalemme stimano che al momento ci siano circa 10.000 / 15.000 israeliani in Ucraina anche se all’ambasciata ne risultano 4.500.

Alcune fonti di stampa israeliane riferiscono che la decisione sarebbe stata presa in base alle informazioni fornite dall’Amministrazione Biden.

Tuttavia Israele dispone di una intelligence decisamente in grado di fornire le migliori informazioni possibili al proprio Governo e per questo si ritiene che la decisione di Bennett possa dipendere da informazioni ricevute dalla propria intelligence più che da quelle americane.

Il Premier israeliano avrebbe chiesto ai ministri del Governo di evitare il più possibile commenti sulla crisi Ucraina in modo da salvaguardare i delicati equilibri con i russi in Siria.