Società e cronaca

USA, arrestati due terroristi di Hezbollah. Pianificavano attentati ad ambasciate Israele

Si chiamano Samer El Debek e Ali Kourani i due terroristi legati a Hezbollah arrestati nelle scorse settimane negli Stati Uniti con l’accusa di pianificare attentati contro sedi diplomatiche di Israele e degli Stati Uniti.

Hezbollah Ali Kourani
Ali Kourani, uno dei due terroristi di Hezbollah arrestati negli USA

Residenti negli Stati Uniti, il primo a Dearborn nel Michigan e il secondo nel Bronx a New York, sono stati arrestati lo scorso 1 giugno e sono attualmente detenuti a New York con l’accusa di terrorismo internazionale. I due pianificavano attentati alle sedi diplomatiche di Israele e degli USA a Panama e negli stessi Stati Uniti.

Secondo un documento del Dipartimento di Giustizia americano i due terroristi hanno cercato di fornire supporto logistico a Hezbollah per pianificare e compiere gli attentati. Le indagini hanno portato a scoprire che Samer El Debek e Ali Kourani erano stati addestrati con molta cura a tale scopo direttamente dagli Hezbollah, addestramento che sarebbe avenuto in Sud America.

I due terroristi islamici di legati a Hezbollah si erano divisi i compiti. Samer El Debek era incaricato di individuare gli obiettivi a Panama mentre Ali Kourani aveva il compito di pianificare gli attentati a New York. Secondo l’FBI gli obiettivi erano l’ambasciata israeliana a Panama e una serie di strutture militari e di polizia a New York. Ma il Dipartimento di Giustizia americano fa sapere che le indagini per appurare tutta la lista di obiettivi sono ancora in corso.

Una rete terroristica messa in piedi con cura e discrezione da anni

Ciò che appare più preoccupante di qualsiasi altra cosa è il fatto che la rete terroristica di Hezbollah era stata studiata da anni e messa in piedi con molta discrezione. Samer El Debek era residente a Dearborn in Michigan ma è stato arrestato a Livonia. Era membro di Hezbollah dal 2007 e riceveva dall’organizzazione terroristica un regolare stipendio. Individuato per la prima volta durante la seconda guerra del Libano per aver dato pubblicamente sostegno agli Hezbollah, da allora è sempre stato monitorato dalle autorità americane. Più preoccupante invece la storia di Ali Kourani. Nato in Libano nel 1984, quando aveva 16 anni è entrato negli Hazbollah dai quali ha avuto una formazione militare. Nel 2003 è emigrato negli Stati Uniti dove si è laureato in ingegneria biomedica. La sua “integrazione” sembrava più che perfetta tanto che per diverso tempo non è stato attenzionato e solo per caso l’FBI ha scoperto i suoi legami con Hezbollah. Secondo la ricostruzione dell’FBI i due hanno viaggiato parecchio, dal Sud America alla Thailandia, sempre per conto di Hezbollah. Ieri sono comparsi davanti a un giudice di New York che ne ha confermato il fermo. Le autorità americane puntano il dito sul fatto che la rete terroristica legata a Hezbollah, sulla quale le indagini sono ancora aperte per scoprirne tutti i membri, sia stata messa in piedi molti anni fa e che per tutto questo tempo ha potuto lavorare praticamente indisturbata, il che la rende altamente pericolosa.

Le autorità israeliane sono state avvisate della minaccia e sia gli Stati Uniti che Israele hanno elevato il livello dei controlli attorno alle sedi diplomatiche e ai punti sensibili.

Tags

Related Articles

Close