Vendita di F-35 agli Emirati Arabi Uniti: la versione di Netanyahu

Netanyahu nega le accuse mosse dal rapporto del New York Times. Ma ancora non convince del tutto

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ieri ha negato ancora una volta le illazioni di stampa che lo vorrebbero segretamente d’accordo sulla vendita da parte americana agli Emirati Arabi Uniti di caccia F-35 e degli aerei per la guerra elettronica Growler EA-18G.

Ripetere una falsa accusa contro il primo ministro Netanyahu non la rende vera”, ha detto in un comunicato l’ufficio del primo ministro. “In nessun momento dei colloqui con gli Stati Uniti che hanno portato alla svolta storica con gli Emirati Arabi Uniti il13 agosto il primo ministro ha dato il consenso di Israele alla vendita di armi avanzate agli Emirati”.

La risposta di Netanyahu arriva dopo che il New York Times aveva pubblicato un rapporto dove in pratica accusava il Premier israeliano di aver mentito avendo segretamente approvato la vendita di armi avanzate al paese arabo.

Sulla smentita rimane tuttavia dubbioso l’ex Ministro della difesa Yesh Atid-Telem MK Moshe Ya’alon, il quale chiede al Comitato per gli affari esteri e la difesa della Knesset di discutere l’acquisto di F-35 da parte degli Emirati Arabi Uniti.

Intendo esigere uno stretto controllo parlamentare sul dialogo strategico tra Israele e Stati Uniti” – ha detto Ya’alon citato dal sito Walla – “Questo dialogo non può più essere gestito da Netanyahu e dal consigliere per la sicurezza nazionale [Meir Ben-Shabbat] perché c’è il forte sospetto che le decisioni prese siano contaminate da considerazioni non in linea con gli interessi strategici di Israele”.

In sostanza il Premier israeliano continua a negare di aver autorizzato gli Stati Uniti ad aggirare la clusola secondo la quale gli USA si impegnano a non vendere armi avanzate agli stati arabi al fine di mantenere intatta la supremazia militare israeliana.

Restano tuttavia diversi dubbi. Perché Netanyahu ha escluso dalle trattative il Ministro della difesa e futuro premier Benny Gantz? Perché una delegazione emirtina è stata a Washington questa settimana per discutere della vendita di F-35 se non c’è a tal proposito il placet israeliano? Tutte riposte che speriamo di avere con il tempo.