Gerusalemme: ragazzo rapito. Il video che scagiona gli ebrei

[gss-content-box]Per correttezza – Prima di leggere l’articolo siete pregati di andare a vedere su questi link (qui e qui) perché è chiaro che in questo caso ci siamo sbagliati[/gss-content-box]

In questi minuti il Guardian sta diffondendo il video ripreso da una telecamera di sicurezza che mostra il momento del rapimento del giovane Mohammed Abu Khdeir. Nonostante quel video all’apparenza non mostri nulla, i media occidentali parlano di una sorta di “prova” che a rapire il ragazzo sarebbero stati estremisti ebrei.

Peccato che guardando il video a schermo intero appare evidente come Mohammed Abu Khdeir non fosse stato affatto da solo all’atto del rapimento e che l’altra persona che era con lui, da quel poco che si vede, una volta fatto salire il ragazzino in auto se ne va tranquillamente per la sua strada.

Ora, a parte la furberia di quelli del Guardian di allontanare la camera dallo schermo nelle fasi cruciali per cui in effetti si vede ben poco, quello che a noi sembra dimostrare questo video è che il ragazzino palestinese è caduto in una sorta di trappola premeditata e non che è stato preso a caso come invece ci vogliono far credere.

Bene, potremmo anche sbagliarci, magari quello che non si vede in questo video dimostra l’esatto contrario, ma francamente a noi sembra proprio che sia così. Poi naturalmente sarà come sempre la polizia a trarre le conclusioni. (di seguito gli screenshot)

screen ragazzo 1

screen ragazzo 2

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata