Voto Onu sulla Palestina: delusione ANP, soddisfazione Hamas e odiatori

Alla ovvia delusione della ANP per la decisione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu di respingere la risoluzione palestinese che chiedeva, tra le altre cose, il ritiro programmato dell’esercito israeliano entro il 2017, si contrappone la soddisfazione di Hamas che aveva sempre osteggiato la risoluzione in quanto, a detta loro, “Israele non deve proprio esistere”.

Per lo stesso motivo di Hamas soddisfazione viene espressa anche in molte bacheche di odiatori di professione, quelli che si autodefiniscono “difensori dei Diritti Umani” e che predicano senza tanti giri di parole la distruzione di Israele, gente che chiama i terroristi “martiri” e che gioisce quando una bambina israeliana viene bruciata nella sua automobile.

Soddisfazione viene espressa invece dal Governo israeliano che attraverso il suo Ministro degli Esteri, Avidgor Liberman, fa sapere che «il tentativo unilaterale di imporre condizioni a Israele è miseramente fallito».

La Russia, che ha votato a favore della risoluzione palestinese, parla invece di «grave errore strategico che avrà conseguenze serie». Una velata minaccia di cui ancora non si conosce con esattezza né la portata né cosa sottintende ma che non fa presagire nulla di buono.

Delusione diffusa anche tra diverse ONG che avevano visto in questa risoluzione la possibilità di poter portare Israele davanti al Tribunale Penale Internazionale con l’accusa, del tutto inventata, di “crimini di guerra”.

E’ una situazione davvero bizzarra che vede da un lato la ANP di Abu Mazen proporre una risoluzione del tutto pazzesca che non solo vedeva contrari Stati Uniti e Israele in quanto unilaterale, ma che vedeva contrari anche Hamas e tutti gli odiatori in quanto una risoluzione simile avrebbe comportato un implicito riconoscimento di Israele. Questa è la Palestina, terra di odiatori e fanatici che si nascondono spudoratamente dietro al paravento umanitario per fomentare odio e la distruzione di Israele.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles