E intanto in Iran corrono verso l’atomica

13 Ottobre 2015

Mentre il Medio Oriente sprofonda tra le fiamme dell’inferno in Iran gli Ayatollah se la ridono di gusto. Dopo aver testato un missile in grado di colpire Israele il Parlamento iraniano ratifica l’accordo sul nucleare iraniano ma con una piccola postilla non prevista: se gli ispettori internazionali vorranno ispezionare un sito militare dovranno prima chiedere il permesso ad uno specifico organismo del regime iraniano.

La sorpresina iraniana a dire il vero non arriva tanto inattesa, tutti sapevano che in Iran erano decisi a inserire questa norma negli accordi, quello che stupisce è il silenzio di Obama e soci per una decisione unilaterale iraniana non concordata con nessuno. Ma soprattutto stupisce che una decisione così importante, che con qualsiasi altro contendente rimetterebbe tutto in gioco, sia passata del tutto inosservata sui media internazionali, come se non avesse nessuna importanza.

E mentre il mondo guarda alla Jihad palestinese in Iran assemblano bombe atomiche come fossero noccioline. Complimenti a Obama e a tutti coloro che lo hanno supportato in questo suicidio assistito.

Scritto da Aaron T.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

Israele, ministro degli esteri: “la ANP ha perso il Diritto di esistere”

Next Story

Non c’è nessuna differenza tra palestinesi e ISIS. Ecco la prova

Latest from Medio Oriente

Go toTop