nuove armi americane a israele

L’amministrazione Biden si sta preparando a inviare bombe e altre armi a Israele che andrebbero ad aggiungersi al suo arsenale militare proprio mentre gli Stati Uniti spingono per un cessate il fuoco a Gaza. Lo riferisce il Wall Street Journal, citando attuali ed ex funzionari statunitensi.

Secondo il rapporto, la spedizione proposta comprende circa un migliaio di bombe MK-82, micce e kit di guida JDAM per rendere le munizioni più precise, un pacchetto stimato in decine di milioni di dollari.

Un funzionario statunitense citato dal giornale afferma che la proposta è ancora in fase di revisione da parte dell’amministrazione interna e potrebbe cambiare prima di essere inviata ai capi delle commissioni del Congresso per l’approvazione.

Il rapporto cita anche una valutazione sulla proposta dell’ambasciata americana a Gerusalemme, secondo la quale il governo israeliano sta cercando “una rapida acquisizione di questi articoli per la difesa di Israele contro le continue ed emergenti minacce regionali”.

Secondo quanto riferito, l’accordo non rileva preoccupazioni sui diritti umani: “Israele intraprende azioni efficaci per prevenire gravi violazioni dei diritti umani e ritenere responsabili le forze di sicurezza che violano tali diritti. In passato, Israele è stato un partner trasparente nelle indagini statunitensi sulle accuse di uso improprio di articoli della difesa”.