Middle East

Siria: ucciso importante scienziato “balistico”. Accuse sul Mossad

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Uno dei più importanti scienziati siriani, esperto di armi chimiche e di sviluppo balistico, il dott. Aziz Asbar, è stato ucciso questa mattina da una autobomba nella città siriana di Hama. Lo riferiscono diversi media arabi tra i quali la TV di Hezbollah, Al Manar, che già punta il dito sul Mossad.

E’ proprio Al Manar che nel tg di questa mattina riportava dell’autobomba che ha ucciso il dott. Aziz Asbar insieme al suo autista, a ricordare che lo scienziato era direttore del Centro Studi e Ricerche di Masyaf, già colpito dall’aviazione israeliana e solo questo basta a gettare i sospetti sul Mossad.

Aziz Asbar era uno dei più fedeli collaboratori del dittatore siriano, Bashar al-Assad, aveva collaborato con gli scienziati iraniani e nordcoreani. In particolare con gli scienziati di Teheran aveva collaborato nella costruzione del missile balistico Fateh e attualmente stava ricostruendo tutto il sistema di ricerca balistico siriano che, secondo l’intelligence israeliana, avrebbe dovuto produrre missili balistici a medio-lungo raggio anche per l’Iran. Era responsabile anche delle ricerche sulle armi chimiche.

Nel momento in cui scriviamo il regime siriano non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale, mentre ufficiosamente cominciano ad arrivare le prime dichiarazioni tutte concordi nell’individuare in Israele il mandante e nel Mossad l’esecutore dell’attentato mirato all’uccisione dell’importante scienziato.

Comments are closed.