Per il terzo giorno consecutivo Hamas ha lanciato palloni incendiari verso il territorio israeliano provocando almeno otto incendi di una certa gravità.

Il lancio dei palloni incendiari è avvenuto nonostante Gerusalemme avesse avvisato i terroristi che tengono in ostaggio la Striscia di Gaza che non avrebbe tollerato altri attacchi incendiari contro il proprio territorio.

Così ieri sera i caccia con la Stella di David si sono levati un volo per andare a colpire obiettivi terroristici nella Striscia di Gaza.

«Aerei da combattimento hanno attaccato i complessi militari di Hamas che servivano da campi e luoghi di incontro per gli agenti terroristici nelle Brigate Khan Yunis e Gaza. L’attività terroristica è stata chiaramente osservata nei complessi attaccati» ha detto l’IDF in una nota diffusa poche ore fa.

«L’attacco è stato effettuato in risposta al lancio di palloni incendiari in territorio israeliano. L’IDF è preparato per ogni scenario, compresa la ripresa delle ostilità, di fronte alle continue operazioni terroristiche dalla Striscia di Gaza» ha concluso la nota.