Connect with us

Middle East

Da oggi sistemi anti-missile balistici americani THAAD in Israele

Gli Stati Uniti non lasciano solo il loro alleato che possiede un’avanzata copertura missilistica contro qualunque minaccia

Per la prima volta viene schierato in Israele e in tutto Medio Oriente il sistema di difesa anti missile balistico THAAD (Terminal High Altitude Area Defense), equivalente dell’israeliano Arrow.

A portarlo è l’USEUCOM (United States Europe Command- il comando USA in Europa) per un ciclo di esercitazioni e addestramento tra le forze aeree statunitensi e israeliana.

Il Generale Dan Kochav, comandante della divisione della difesa aerea della IAF, ha dichiarato sul sito della Israeli Air Force che «il dispiegamento (del sistema missilistico) è destinato a migliorare la nostra capacità per il giorno in cui siamo chiamati a operare» e ha poi aggiunto che «la batteria americana offre capacità aggiuntive e aumenta la portata delle nostre capacità di intercettazione».

A seconda della minaccia si può scegliere quale sistema utilizzare per la difesa dello spazio aereo e dei civili, indipendentemente che sia vicina (ad esempio dalla Siria) o più lontana (dall’Iran).

Questi due sistemi attualmente in territorio israeliano (anche se uno è delle IDF e l’altro è di proprietà delle forze armate americane) sono anti missili balistici, cioè contro quel tipo di missili tanto pubblicizzati di recente dalla propaganda del regime iraniano.

Per i missili balistici occorrono siti più grandi (e più costosi) con appositi silos sotterranei e personale altamente specializzato.

Il THAAD e l’Arrow non sono da confondere con il sistema Iron Dome che invece intercetta missili a corto raggio o razzi più economici e semplici da utilizzare, usati da Hezbollah, Hamas e Jihad Islamica, e con i Patriot, anche questi presenti in Israele per difendere basi o città contro incursioni aeree (compresi i droni).

Se la propaganda degli ayatollah il mese scorso si vantava dei suoi nuovi missili balistici ecco che arriva la risposta che vanifica i loro sforzi tecnologici, con l’aiuto di una potenza alleata.

Il gioco pericoloso di Assad: il porto di Latakia ai pasdaran iraniani

Middle East

Ampiamente sottovalutato il rischio della infiltrazione turca in Europa

Società e cronaca

Erdogan continua lo shopping di armi russe e punta agli S-500

Middle East

Siria: attacco missilistico su Damasco. Accuse a Israele

Middle East

Connect
Rimani aggiornato

Rimani aggiornato sugli argomenti più importanti