Leader di Hezbollah infettati da Coronavirus. Nasrallah in quarantena

Dove non arriva il Mossad potrebbe arrivare il virus COVID-19. Molti leader di Hezbollah sarebbero infettati da Coronavirus.

A riferirlo sono fonti di intelligence israeliane e fonti libanesi riprese da Channel 13.

Anche il segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, sarebbe stato posto in quarantena dopo che molti degli uomini a lui vicini sarebbero risultati infettati dal COVID-19.

Secondo fonti di intelligence il Coronavirus avrebbe colpito in particolare tutta la linea di comunicazione e di comando che si interfaccia con gli ufficiali iraniani localizzati in Siria e in Libano.

Fonti libanesi parlano di “molti alti ufficiali di Hezbollah in gravi condizioni” e si pensa che anche decine (forse centinaia) di miliziani siano rimasti infettati dal COVID-19.

Per il momento Hassan Nasrallah non sarebbe tra le persone infettate ma, per prudenza, sarebbe stato messo comunque in quarantena in quanto ha incontrato molti degli alti ufficiali risultati poi infetti.

Da diversi decenni Hassan Nasrallah vive nascosto in rifugi segreti e sotterranei per sfuggire alla caccia israeliana che a questo punto potrebbe risultare non più necessaria.

Nasrallah è in cima alla lista degli obiettivi legittimi di Israele.

1.92K Condivisioni

You may also like

Comments are closed.