Mentre emerge il coinvolgimento ONU nella strage del 7 ottobre, continua la farsa del “genocidio”

Incredibile la faccia tosta del Segretario Generale dell'ONU che cade dalle nuvole appreso del coinvolgimento della UNRWA con Hamas. Veramente al peggio non c'è mai fine
27 Gennaio 2024
UNRWA coinvolto in assalto di Hamas del 7 ottobre 2023

L’agenzia ONU per i rifugiati palestinesi (UNRWA) ha dichiarato venerdì di aver licenziato “diversi” dipendenti accusati da Israele di essere coinvolti nell’attacco di Hamas del 7 ottobre contro le comunità del sud di Israele. L’accusa ha spinto anche gli Stati Uniti, seguiti dal Canada, a sospendere i finanziamenti all’organizzazione.

La decisione è stata presa “per proteggere la capacità dell’agenzia di fornire assistenza umanitaria”, ha dichiarato il capo dell’UNRWA Philippe Lazzarini.

“Qualsiasi dipendente dell’UNRWA coinvolto in atti di terrorismo sarà ritenuto responsabile, anche attraverso un’azione penale”, ha dichiarato.

Le autorità israeliane hanno fornito informazioni sul presunto coinvolgimento dei membri del personale.

Un alto funzionario israeliano ha dichiarato al sito di notizie Axios che lo Shin Bet e l’IDF hanno fornito informazioni che indicano la partecipazione attiva di personale dell’UNRWA e l’uso di veicoli e strutture dell’agenzia nell’attacco terroristico del 7 ottobre.

“Si tratta di informazioni forti e corroborate”, ha dichiarato il funzionario ad Axios. “Molte di queste informazioni sono il risultato degli interrogatori dei militanti arrestati durante l’attacco del 7 ottobre”.

Il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres “è inorridito” dalle accuse e “sarà condotta una revisione indipendente urgente e completa dell’UNRWA”, ha dichiarato il suo portavoce Stephane Dujarric. Dichiarazioni del tutto ipocrite visto che è evidente a tutti che da anni la UNRWA è uno dei tanti bracci di Hamas.

Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato di essere “estremamente turbato” dalle accuse e di aver “temporaneamente sospeso ulteriori finanziamenti” mentre esaminava le affermazioni e il piano dell’ONU per affrontare la “difficile situazione”.

Intanto all’ONU continua la farsa dell’accusa di genocidio

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU si riunirà la prossima settimana in merito alla decisione della Corte suprema dell’organismo mondiale che chiede a Israele di impedire la commissione di atti di genocidio contro i palestinesi di Gaza, ha annunciato la presidenza del Consiglio.

La riunione di mercoledì è stata convocata dall’Algeria, il cui Ministero degli Affari Esteri ha dichiarato che darà “effetto vincolante al pronunciamento della Corte Internazionale di Giustizia sulle misure provvisorie imposte all’occupazione israeliana”.

In precedenza, la Corte Internazionale di Giustizia ha stabilito che le affermazioni del Sudafrica, secondo cui i palestinesi devono essere protetti dal genocidio, sono “plausibili”.

Tuttavia, la Corte non ha intrapreso l’azione più desiderata dal Sudafrica e temuta da Israele – quella di ordinare un immediato cessate il fuoco unilaterale che avrebbe ostacolato lo sforzo bellico e indicato che la Corte ritiene che il genocidio sia attivamente in corso.

La decisione della Corte internazionale di giustizia “dà il chiaro messaggio che per fare tutte le cose che chiedono, è necessario un cessate il fuoco”, ha dichiarato l’ambasciatore dell’Autorità palestinese presso le Nazioni Unite Riyad Mansour.

“Quindi allacciate le cinture di sicurezza”, ha detto, lasciando intendere che il Gruppo arabo, rappresentato in Consiglio dall’Algeria, spingerà per ottenerlo.

Il Consiglio di Sicurezza, da tempo diviso sulla questione israelo-palestinese, ha approvato solo due risoluzioni da quando gli attacchi di Hamas del 7 ottobre hanno scatenato l’ultima guerra, a seguito di un massacro di massa da parte di migliaia di terroristi palestinesi, in cui 1.200 sono stati uccisi e 253 presi in ostaggio.

A dicembre, le Nazioni Unite hanno richiesto la consegna di aiuti “su scala” a Gaza. Gli Stati Uniti avevano precedentemente posto il veto a una risoluzione che chiedeva un cessate il fuoco.

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

I più condivisi di recente

riassunto su cosa sono i palestinesi destinato agli smemorati
Previous Story

Israele, Hamas, i palestinesi e i troppi smemorati

UNRWA implicata nelle stragi del 7 ottobre 2023
Next Story

Tutti sapevano della UNRWA ma adesso cadono dalle nuvole

Latest from Medio Oriente

Go toTop